Sapiens Sapiens 12229 punti

Atene


Situata nell’Attica, regione adatta alle coltivazioni (vite, ulivo,fico) e ricca di risorse minerarie, era protetta dalle catena montuose e sviluppò indisturbata le attività commerciali, artigianali e agricole. Sfuggita alle invasioni, divenne il centro più potente prima dell’Attica e poi di tutta la Grecia. Società dinamica e aperta. La monarchia scomparve intorno al VII secolo e ad Atene comparve un regime aristocratico. La nobiltà esercitava il potere attraverso 3 organismi:
Arcontato, deteneva il potere esecutivo, formato prima da 3 poi da 6 arconti e poi 9 con il compito di controllo; gli arconti venivano eletti dall’assemblea popolare, ecclesia Aeropago, ex arconti, considerato il tribunale supremo Ecclesia, assemblea popolare formata da aristocrazia e popolo, veniva convocata solo per ratificare le decisioni prese dall’aristocrazia. Il potere era quindi in mano agli aristocratici che, in mancanza di leggi scritte, erano portati a compiere abusi, vendette e prepotenze. Da qui nacquero un profondo malessere e tensioni che portarono Dracone a redigere le prime leggi scritte (621 a.C.).
Nacque il primo codice di diritto penale in cui venivano stabilite le pene per ciascun reato. es: omicidio volontario→ morte, omicidio involontario → esilio, omicidio per legittima difesa → non punibile.
A Dracone seguì Solone, arconte, che introdusse una costituzione timocratica, cioè il potere era distribuito in base al censo = ricchezza, e non più secondo nascita. La popolazione venne divisa in 4 classi a seconda della terra posseduta: grandi proprietari, medi proprietari, piccoli proprietari e nullatenenti. Solo i grandi proprietari potevano essere eletti arconti, tutti gli uomini delle 4 classi potevano partecipare all’ecclesia. Dopo Solone si impadronì del potere Pisistrato che si proclamò tiranno, vale a dire signore unico di Atene, è governò per circa 30 anni. Affidò a uomini di sua fiducia le cariche più importanti, ma nel contempo limitò il potere degli aristocratici. Sviluppò i commerci, attuò grandi lavori pubblici, fondò colonie, costruì una potente flotta militare e favorì la cultura, infatti Atene divenne il punto di riferimento per letterari ed artisti. Alla sua morte il potere passò ai due figli che governarono poco e male. Nel 508 a.C. venne eletto arconte Clistene che varò delle riforme e gettò le basi della vera democrazia, infatti alle 4 classi sostituì 10 tribù che dovevano inviare i rappresentanti durante le assemblee e dovevano fornire opliti cioè un reggimento di cittadini-soldati.
Hai bisogno di aiuto in Storia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Calendario Scolastico 2017/2018: date, esami, vacanze