Ominide 15356 punti

Arte, scrittura, letteratura e scienza dei Babilonesi


I Babilonesi furono abilissimi costruttori ed innalzarono ai loro dei numerosi templi e torri dette ziggurat, di cui parla la Bibbia, era una di queste costruzioni babilonesi. Siffatte torri servivano anche per le osservazioni astronomiche. Gli scavi hanno riportato alla luce rovine di imponenti palazzi, i quali non hanno resistito al tempo perché costruiti con mattoni di argilla. La scultura ci ha lasciato statue e soprattutto bassorilievi. I Babilonesi scrivevano su tavolette di argilla, tracciando con canne appuntite piccoli segni a forma di cunei (caratteri cuneiformi). La scrittura cuneiforme fu decifrata dal tedesco Grotefend. Le antiche opere letterarie babilonesi sono molto interessanti e concordano, in molte cose, con la Bibbia: narrano, ad esempio, la catastrofe del diluvio. La volontà divina si manifestava, secondo i Babilonesi, attraverso i fenomeni celesti ed i movimenti degli astri. Quindi essi studiarono, in modo particolare, l’astronomia e furono in grado di distinguere i pianeti dalle stelle fisse e di indicare le costellazioni; divisero l’anno in 365 giorni, 6 ore e 11 minuti e le ore in 60 minuti; raggrupparono i giorni in settimane; scoprirono i movimenti dei pianeti e le cause dell’eclisse e delle fasi lunari. Progredirono anche nella matematica e si servirono, nei calcoli, del sistema sessagesimale, da noi tuttora usato per misurare gli angoli. La religione. I Babilonesi credevano che il cielo, la terra e i mari fossero popolati da moltissimi dei, il più forte dei quali era Marduch, signore di Babilonia. Attribuivano il male e le sventure umane alla volontà e all’azione degli spiriti cattivi, che potevano essere, però, vinti dalle arti magiche. Le pratiche del culto impressionavano per lo sfarzo e la magnificenza: gli idoli d’oro e d’argento erano portati per le vie della città e dietro seguivano, in processione, i sacerdoti dalle vesti variopinte ed il popolo acclamante. Il corteo sacro si snodava per la “strada processionale”, lungo mura costruite con mattoni smaltati in azzurro.
Hai bisogno di aiuto in Storia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email