Xenium di Xenium
Ominide 412 punti

Accadi

Dopo la metà del terzo millennio a.C.l'indipendenza delle città entrò in crisi e il Paese venne invaso dagli Accadi, un popolo di origine semita che occupava le terre del medio corso del Tigri e dell'Eufrate. Il sovrano Sargon il Grande, nel 2380 a.C., unificò sotto il suo scettro l'intera regione, fondando la città di Accad, che divenne la capitale del regno. Sargon e i suoi successori estesero poi il dominio accadico sulla Siria e il Libano, creando il primo impero della storia. Durante una spedizione militare fu assoggettata anche Ebla, una città siriana che controllava il transito del legname e dei minerali anatolici diretti verso la Mesopotamia.
L'impero accadico era suddiviso in circoscrizioni amministrative che venivano governate da re locali, sottoposti però a un rigido controllo imperiale.
Con il passare del tempo l'autorità della monarchia accadica perse prestigio e vigore, anche perchè i funzionari periferici preferivano curare i propri interessi confidando nella lontananza della capitale e nell'assenza di presidi militari. Il colpo finale gli venne inferto verso il 2150 a.C. dall'invasione dei Gutei. Circa un secolo dopo questa popolazione venne cacciata dagli stessi Sumeri ma anche la rinascita sumera non fu che un breve periodo perchè venne invasa dagli Amorrei intorno al 2000 a.C.

Hai bisogno di aiuto in Storia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email