Ominide 2147 punti

il welfare mix

Oggi ci troviamo di fronte ad una riorganizzazione dei sistemi di welfare, l'aspetto più evidente del cambiamento in atto riguarda il passaggio di un modello fondato sull'erogazione dei servizi da parte delle istituzioni pubbliche
o del privato sociale a un sistema di tipo misto.

Questo modello è definito welfare mix e ha tre caratteristiche fondamentali:
- si verifica una distinzione fra il finanziamento dei servizi e le gestione della attività e l'acquisto dei prodotti
- vengono realizzate misure di sostegno economico alle famiglie e alle imprese di servizio, al fine di aumentare la domanda.
- si cerca di valorizzare le esperienze sul territorio compiute da reti di famiglie e di organizzazioni spontanee che hanno il fine di rendere più efficiente un nuovo ambito di servizi, che potrebbe essere definito quarto settore, direttamente legato al capitale sociale.

Con l'assegno di cura per la prima volta si assiste ad un riconoscimento di natura economica del lavoro familiare, che consente di investire sui rapporti intimi.
Il welfare mix prevede dunque che i servizi professionali non sostituiscano l'intervento delle famiglie lasciando ad esse la responsabilità del compito di cura.
Il pensiero sociale che si colloca alla base del welfare mix considera il sistema delle relazioni primarie come luogo naturale in cui appaiono i bisogni delle famiglie e dei singoli attori.
Nel momento in cui il livello raggiunge il suo culmine, si affaccia la richiesta d'intervento: il bisogno si pone come problema.
Se il vecchio modello di assistenza prevedeva l'attivazione di un servizio, la logica del welfare mix al contrario, ritiene, che spetti alla rete primaria l'attivazione di un servizio nei confronti del bene minacciato.
Non tutte le problematiche della comunità sono gestibili attraverso il Quarto settore, ed è per questo che il welfare mix introduce diverse tipologie d'intervento.

Hai bisogno di aiuto in Sociologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email