Vale 02 di Vale 02
Habilis 944 punti

La socializzazione


La Socializzazione è attuata da tre agenzie = Famiglia-Scuola-Gruppi dei pari

Famiglia = si è passati dalla famiglia allargata a quella nucleare (almeno un genitore con i figli). Questo tipo di famiglia ha un luogo di abitazione separato da quello dei parenti, è basata su rapporti egualitari tra marito e moglie, è vista come una realizzazione personale; socialmente ed economicamente fragile, perché è piccola, ha quindi difficoltà a superare i momenti di crisi.
Il fenomeno della prolungata inoccupazione dei giovani, inoltre, è diventato un ulteriore onere per le famiglie.
Durkheim = restringimento della funzione della famiglia nella società moderna: con l’urbanizzazione tante attività, che prima erano svolte in famiglia, vengono delegate alla società (scuola). I legami tra i suoi membri si indeboliscono, la famiglia perde d’importanza. Durkheim si limita a registrare la realtà e prevede un peggioramento con coppie sempre più instabili ed aumento dei divorzi.
Marxismo = l’educazione della famiglia borghese non fa che riprodurre l’ordine borghese della società, meglio forme di libera unione.
Le previsioni di Durkheim si sono realizzate (coppie più instabili, aumento dei divorzi). La famiglia di origine ha sempre un ruolo fondamentale, perché con la crisi del welfare molte funzioni di aiuto sociale sono state trasferite alle famiglie.
La famiglia ha il ruolo di riproduzione biologica, quindi è immediatamente investita della funzione di socializzazione, che svolge con attività formative e controllo sociale. Così dà delle direttive di comportamento secondo i valori della società di appartenenza.
Parsons e Bales definiscono la famiglia “officina di produzione di personalità umane”, ad esempio, analizzano il legame tra socializzazione e controllo dei comportamenti emotivi: il modo in cui la madre si rapporta con il neonato imprime la personalità, dando all’individuo modo di apprendere le aspettative sociali, rispetto alla propria età, genere,posizione.
Inoltre Parsons e Bales nell’ambito della famiglia individuano:
Ruoli strumentali = rapporti famiglia-società, demandati ai padri
Ruoli affettivi = coesione affettivo-emotiva nella famiglia, di cui si occupano la madri.
Negli anni ‘60 sono iniziate delle trasformazioni dei ruoli di genere, per cui questa distinzione tra uomo e donna nella famiglia si è modificata.
Genere= come si sente un individuo nella società.
Sesso = nascita
Horkheimer: socializzazione vista come repressione della libertà istintiva dei bambini e costruzione di situazioni di affetto ed intimità per gli adulti, che si liberano dal senso di alienazione.
Hai bisogno di aiuto in Sociologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email