Genius 21029 punti

Abbastanza complessi sono i problemi di chi ha disturbi fisici o mentali. Ricorrendo alla parola handicap (indicante la menomazione fisica o mentale che mette una persona in condizione d'inferiorità rispetto agli altri) vengono chiamate «handicappate» le persone invalide che non sono autonome o autosufficienti, dette anche disabili. Ma chi è il disabile? Nelle società primitive, come pure nell'antica Grecia e nell'Impero romano,i portatori di handicap conducevano una vita veramente infelice. Al tempo delle monarchie assolute (dal 16° al 18° secolo) ci si rifiutava di occuparsi dei problemi degli inabili, ci si limitava a rinchiuderli in appositi ospedali. Solo nella seconda metà del 1700, con la Rivoluzione francese e l'enunciazione dei Diritti dell'Uomo. cominciò a manifestarsi interesse, come dovere parte dello Stato, verso gli inabili e i minorati psichici, anche se si trattò soprattutto di interesse medico. Bisogna aspettare l'inizio del nostro secolo perché la società cominci a capire di avere l'obbligo di soddisfare i bisogni educativi degli handicappati anche se il Fascismo, pur non giungendo agli eccessi del Nazismo, adottò criteri esplicitamente emarginanti nei confronti dei disabili.

Fino agli anni Sessanta, a esclusione dei ciechi e dei sordomuti (la cui istruzione obbligatoria era affidata ad appositi istituti), lo Stato si era praticamente disinteressato della scolarità dei fanciulli disabili, la quale era affidata, per carità cristiana o per filantropia, in massima parte a enti e associazioni private 'o a istituti religiosi. Ciò accadeva nonostante il fatto che la nostra Costituzione (in base ai principi stabiliti nell'articolo 38): obbligasse i governati a intervenire anche in favore dei disabili. In questo caso ci troviamo di fronte a un esempio di come alcune norme contenute nella Costituzione siano rimaste inadempiute per molti anni dopo l'entrata in vigore della legge fondamentale dello Stato italiano (nel 1948).
Hai bisogno di aiuto in Sociologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email