Video appunto: Comunicazione e Prossemica

La Comunicazione e la Prossemica



La comunicazione è la relazione tra due o più individui della stessa specie o di specie diverse. L’essere umano comunica attraverso il linguaggio, che può essere:
- Linguaggio verbale: composto da parole;
- Linguaggio para-verbale: composto da suoni, pause, ritmo
- Linguaggio non verbale: composto dai movimenti del corpo
La comunicazione non verbale avviene tramite i SEGNI, che sono segnali convenzionali e volontari; e attraverso i GESTI, che sono invece involontari e che sono perciò molto più veritieri.
I segni convenzionali sono dei gesti appartenenti ad una cultura e che hanno un determinato significato; essi sono il contatto corporeo o i gesti-messaggio che hanno dei significati condivisi da tutti e che si utilizzano quando sono presenti delle interferenze nella comunicazione (arbitro).
La prossemica è la scienza che studia il comportamento spaziale; ovvero lo spazio di una comunicazione. Esso può essere:
- Intimo: è presente il contatto fisico;
- Personale: una semplice interazione tra due persone (stretta di mano);
- Sociale: tipica delle situazioni professionali;
- Pubblica
Anche la postura, i gesti delle mani, i cenni del capo e lo sguardo sono elementi molto comunicativi. Non esistono gesti comunicativi universali, ovvero uguali per tutti, poiché essi dipendono molto dall’educazione e dalla cultura. Nello sport la comunicazione attraverso i segni è molto utilizzata, sia attraverso i segni univoci degli arbitri sia attraverso i gesti d’intesa tra i componenti di una squadra.
Il trash-talking è una forma di vanto o di insulto che ha lo scopo di intimidire, ridicolizzare o provocare l'avversario. Questa tecnica è stata utilizzata per la prima volta da Muhammad Alì. Questa tecnica è spesso utilizzata in NBA (Michael Jordan; Kobe Bryant).