Tutor 46920 punti

Che cos’è la comunicazione paraverbale


La comunicazione paraverbale è quella parte della comunicazione che riguarda non tanto la cosa che si sta dicendo, ma come la si sta dicendo. Nell’ambito della comunicazione paraverbale sono molto importanti alcuni elementi che non devono essere sottovalutati: il tono della voce che si sta assumendo per dire una cosa, la velocità con cui si sta parlando con le altre persone, il volume che assume la nostra voce mentre stiamo parlando, il nostro timbro vocale mentre stiamo parlando con qualcuno. Questi sono dunque tutti gli elementi che caratterizzano nelle linee generali la cosiddetta comunicazione paraverbale. E’ molto importante cercare di tenere sotto controllo questi elementi sopraccitati per potere essere considerati una persona interessante e carismatica.

Il tono della voce


Nell’ambito della comunicazione paraverbale il tono della voce assume una grande importanza, perché serve a constatare spesso e volentieri lo stato d’animo della persona con cui si sta interloquendo. Il tono della voce è fondamentale quindi nell’ambito della comunicazione in generale. Quando per esempio si assume un tono perentorio della voce significa che una persona sta rimproverando qualcuno (esempio: il tono autorevole o perentorio di un insegnante a scuola quando si rivolge ad un bambino)
Molto importante, mentre si sta parlando con un’altra persona, è cercare sempre di controllare il tono della voce, soprattutto se questo traspare chiaramente delle emozioni differenti.



Il ritmo della voce


Un altro elemento che caratterizza la comunicazione paraverbale è senz’altro il ritmo che assume la nostra voce, a seconda di questo è facile da comprendere se le persone sono in uno status di relax o se sono in uno status di tensione o agitazione. Per esempio si assume un ritmo molto veloce quando ci troviamo in situazioni di imbarazzo, come per esempio un discorso che si deve fare davanti al pubblico, ecc…
Un tipo di voce veloce può trasmettere nell’interlocutore uno status di vera e propria tensione, mentre una voce calma può trasmettere un senso di serenità, pace, di rilassamento. Anche l’elemento della pausa nell’ambito di un discorso talvolta serve per portare avanti una buona comunicazione.

Il volume della voce


Il volume della voce serve per dare una certa intonazione a qualcosa che si vuole comunicare nell’ambito di un discorso che si sta facendo. Questo serve dunque per enfatizzare determinate parole. Spesso per esempio le persone che parlano con un timbro di voce molto basso vengono scambiate per persone timide, che non hanno autostima di se stesse e che si sentono insicure. Invece coloro che parlano ad alta voce spesso vengono visti come persone che hanno sicurezza di sé e che sono dunque dotati di qualità tipiche che contrassegnano un leader. Una persona che però assume un tono vocale molto elevato, talvolta viene scambiata per una persona aggressiva e che si vuole imporre con prepotenza.

Timbro della voce


Anche il timbro della voce è molto importante nell’ambito della comunicazione paraverbale, infatti, questo è molto legato alla personalità di un individuo. Si sente spesso parlare di timbro della voce caldo, timbro della voce profondo, timbro della voce rauco, ecc… Quindi il timbro della voce descrive e denota la personalità che ogni essere umano ha.
Hai bisogno di aiuto in Sociologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email