Ominide 578 punti

Preromanticismo


• Termine con cui si designa la cultura che, alla fine del XVIII secolo, nacque nel Nord Europa e preannunciò alcuni tra i caratteri distintivi del Romanticismo.
• Il Preromanticismo nacque in Inghilterra e in Germania, in particolare in riferimento alle nuove tendenze emergenti nella lirica.
• Nasce in opposizione alle tendenze classiche e illuministiche.
• Si esprime attraverso nuove tematiche e una nuova espressività.
• È contraddistinto:
- Da un’idea di poesia come manifestazione dell’interiorità dell’io lirico;
- Dal culto della soggettività (del genio individuale);
- Da manifestazioni di sentimentalismo e irrazionalità;
- Da manifestazioni di slanci eroici, da atteggiamenti di “titanismo” e “prometeismo” (sfida, come i Titani che combatterono contro gli Dei dell’Olimpo; ribellione, come Prometeo che rubò il fuoco agli dei per gli uomini)
• Si prediligono:
- La natura selvaggia, solitaria (quindi una rappresentazione della natura nuova: una natura in cui specchiare i propri turbamenti e che riflette le passioni, le angosce essenziali e le inquietudini);
- I paesaggi lunari, disseminati da rovine inquietanti;
- Le atmosfere notturne;
- Le contemplazioni cimiteriali;
- Una nuova sensibilità verso i misteri della natura, verso la dimensione dell’infinito e dell’ignoto;
- Visioni ed atmosfere anche orride e paurose;
- Temi drammatici come la morte (non c’è più solo la vita, ma anche la morte), il suicidio;
- L’inclinazione alla malinconia, alla solitudine, al pianto;
- L’impossibilità di realizzare le proprie aspirazioni sentimentali e politiche (come ad esempio Jacopo Ortis);
• C’è quindi un forte mutamento della sensibilità, oltre che delle tematiche
Hai bisogno di aiuto in Contesto Storico Letterario 700?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email