Neoclassicismo - Contesto letterario


Neoclassicismo è il nome che è stato dato ad una tendenza culturale che ha avuto un suo sviluppo in Europa tra il XVIII ed il XIX secolo e che è riconoscibile in vari ambiti come quello delle arti, della letteratura, in campo teatrale, musicale e nell'architettura.
La caratteristica principale è la tendenza ad assumere i classici greci e latini come modello: l'obiettivo degli artisti era ispirarsi alla perfezione e alla semplicità espresse dall’arte classica, riprendendo i valori del passato per dare vita a un’arte che corrispondesse ai princìpi di razionalità e di rigore tipici dell’Illuminismo.
Atteggiamento favorito dalle scoperte archeologiche delle rovine di Ercolano e di Pompei.

Il primo teorico del Neoclassicismo fu Johann Joachim Winckelmann, che propose come modello l’arte greca, in cui si condensava la bellezza ideale, pur e armonica, caratterizzata da “una nobile semplicità e una quieta grandezza”.
Distinguiamo due fasi: fase rivoluzionaria (1780-1800; uso politico dell’arte; arte dei rivoluzionari), fase napoleonica(1800-1815; uso estetico dell’arte; arte dell’impero con ripercussioni su moda, acconciature, arredamento, gioielli).

Caratteristiche:
- Mira all’armonia, all’equilibrio, alla semplicità (ciò non significa, tuttavia, superficialità e rinuncia alle passioni, che sono rappresentate, ma sottoposte al controllo della ragione e dello stile);
- Prende i contenuti dall’arte classica;
- È un’arte colta e può essere apprezzata solo da chi riesce a cogliere i richiami del passato;
- È unità di arti (letteratura, pittura, scultura).

Il Neoclassicismo dubita dei poteri della ragione: pone l’accento non sulla ragione, ma sulla singola personalità dell’io che esercita la ragione, un io fatto di sentimento, passione, desideri insoddisfatti. La felicità promessa dall’Illuminismo non è stata raggiunta: l’insoddisfazione non si esprime con la ribellione aperta, ma si cala in una forma composta e levigata.

Hai bisogno di aiuto in Contesto Storico Letterario 700?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email