Esame terza media: all'orale il voto più alto

Esami di terza media, colloquio orale

I ragazzi che fanno la terza media cominciano prestissimo a lavorare sulla tesina. Il motivo è che l'esame orale, la prova più spaventosa, comincia con la presentazione del progetto personale. Eppure, secondo i dati appena pubblicati dal Miur sugli esiti degli esami di terza media 2014, è proprio al colloquio che si ottiene il voto più alto. Le ragazze, addirittura, sfiorano la media dell'8 lasciando i ragazzi sulla soglia del 7.5. Non si arriva agli stessi risultati, purtroppo, quando si parla di Test Invalsi. Ma neanche questo spauracchio deve preoccupare: anche quest'anno la percentuale dei promossi arriva quasi al 100%. E dopo? La scelta della scuola superiore sembra essere ancora legata al voto finale.

Pronti per l'esame di terza media? Segui i consigli di Skuola.net per non sbagliare!

TERZA MEDIA, TUTTI PROMOSSI - Anche quest'anno sono tantissimi i promossi all'esame di terza media. Complessivamente ben il 99.7% degli ammessi all'esame lo supera. In più, il Miur comunica che negli ultimi anni i bravissimi sono aumentati: la percentuale di 6 e 7 dal 2012 cala di 2.5 punti, tutti a favore della fascia di voto tra l'8 e il 10 e lode. La media di voto finale, comunque, si assesta sul 7 e mezzo.

TESINA, I LOVE YOU - Il migliore alleato degli esaminati del 2014? La tesina. Il confronto con i professori all'esame orale è sempre molto temuto, ma dai dati del Miur risulta che proprio da questo confronto nascono i risultati migliori, complici i progetti di fine anno, spesso originali e particolarmente d'effetto. Tra tutte le prove è infatti proprio il colloquio orale a portare in alto la media del punteggio, mentre i talloni d'achille sono la prova Invalsi e la matematica. Se la media riportata all'esame orale è poco meno di 8, i problemi di aritmetica e geometria non portano che un 7 più. Il punteggio del Test Invalsi, invece, non arriva neanche all'ambito 7.

RAGAZZE, CHE GRINTA! - La media del voto finale complessivo è composto dai risultati di ragazzi e ragazze. Ma guardando più da vicino, sono proprio queste ultime le più brave. Prendono di media, infatti, mezzo voto in più a prova. Ma non al test di Invalsi: quello mette d'accordo proprio tutti e appiana le distanze. E non solo di genere, ma anche geografiche, dal nord al sud, da est a ovest, in tutte le regioni italiane il voto al test Invalsi oscilla tra il 7 e il 7 meno.

E DOPO? - Concluso l'esame di terza media, che fine hanno fatto i nostri eroi? Dritti alla scuola superiore, per la quale già da gennaio hanno effettuato la domanda di iscrizione. Il liceo si conferma la scelta dei bravissimi. Circa l'80% dei nove, il 90% dei dieci e il 95% dei dieci e lode hanno scelto un percorso tra il classico, scientifico e gli altri della formazione liceale. Tecnici e professionali pescano invece i loro studenti tra i ragazzi dalle votazioni tra il 6 e il 7. Rimane quindi dura a morire l'idea che queste siano le scuole su cui dirigere chi ha risultati meno brillanti.

Carla Maria Ardizzone

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta