WhatsApp: vietate le chat tra studenti e professori

manliogrossi
Di manliogrossi

WhatsApp: stop alle chat tra studenti e docenti

WhatsApp è ormai diventato il metodo più veloce per comunicare. Tutti lo usiamo e non solo tra amici, ma sempre più spesso capita di avere chat di classe, e in certi (non pochi) casi all'appello non mancano i prof. Sì, hai capito bene, ci sono alcuni tuoi coetanei che fanno parte di gruppi in cui, oltre ai compagni di classe, si chatta anche con i docenti. C’è però una scuola che non è d’accordo.

Stop ai messaggi docenti e prof


Nell’Istituto Comprensivo di Mareno e Vazzola, in provincia di Treviso, una circolare della dirigente scolastica, come riportato dalla testata ‘Oggi Treviso’ ha stabilito che gli insegnanti “devono astenersi dal partecipare ad eventuali chat creatasi tra alunni e/o genitori”. La comunicazione è arrivata dopo che all’istituto sono arrivate, come riporta la testata, segnalazioni di criticità riguardanti proprio l’uso diffuso di WhatsApp anche in ambito scolastico tra docenti e alunni. Nella circolare viene ricordato che le chat dell’app di messaggistica più diffusa al mondo “dovrebbero essere riservate esclusivamente a situazioni amicali e per la richiesta o il passaggio di informazioni che non sia possibile reperire altrimenti”. Una circolare resa necessaria anche per prevenire situazioni che potrebbero incidere negativamente sul clima della classe oltre che “avere conseguenze sul piano civile o penale”. Insomma gli studenti e i docenti dell’istituto della provincia di Treviso, se hanno comunicazioni da scambiarsi, non potranno più farlo tramite WhatApp ma personalmente. Lo stesso vale per i genitori.

Gruppi WhatsApp prof e studenti? Non così rari


La decisione della preside di questo istituto potrebbe aprire un caso e cambiare le abitudini di tantissimi studenti e dei loro prof. Infatti, secondo una recente ricerca di Skuola.net, quasi 9 studenti su 10 hanno un corrispettivo virtuale della propria classe su WhatsApp. E se la maggioranza riferisce che questi gruppi sono chiusi a professori e genitori, 1 su 4 ammette di averne uno che includa anche gli insegnanti. Di cosa si parla in queste chat? Di avvisi, info o indicazioni sui compiti da fare, ma ci si scambia anche materiale didattico o si organizzano uscite scolastiche. Può capitare inoltre che si chiedano consigli personali ai prof, o si cerchi un aiuto per i compiti direttamente dai docenti.

Consigliato per te
DSA: più casi alle scuole medie e a Nord-Ovest. Il disturbo più diffuso...
Skuola | TV
Maturità 2018: i consigli di Marco Travaglio - #primaprova

Con il direttore del Fatto Quotidiano commenteremo gli eventi di attualità più importanti avvenuti quest'anno e capiremo quali consigli bisogna seguire per scrivere un perfetto articolo di giornale durante la prima prova di Maturità 2018.

20 aprile 2018 ore 16:30

Segui la diretta