Personalizza la scuola: ora le materie le scegli tu

Serena Rosticci
Di Serena Rosticci

foto di scuola personalizzata che permette di scegliere le materie

Fino ad oggi una cosa del genere l'avete vista solo nelle serie tv americane, ma da domani le materie scolastiche del quinto superiore potreste sceglierle proprio voi. La proposta della VII Commissione cultura che prevede questa possibilità è infatti stata approvata dal Senato. L'obiettivo? Fare l'occhiolino al mondo del lavoro e dell'università.

UNA PROPOSTA CHE ARRIVA DAGLI STUDENTI - Per ora si tratta solo di una sorta di suggerimento di cui non è detto che il Governo tenga conto. Ma un giorno potrebbe essere la realtà. Ovviamente, la possibilità di scegliere le materie da studiare nel corso dell'ultimo anno delle superiori è limitata solo a quella parte che sarà facoltativa, mentre un'altra sarà obbligatoria e immodificabile. La proposta di una scuola personalizzata arriva dalla Commissione cultura, ma solo indirettamente. Per la sua elaborazione infatti sono stati consultati genitori, insegnanti e ragazzi grazie al Forum degli degli studenti.

SCELGO LA MATERIA CHE MI PIACE - "È importante tener conto degli interessi dei ragazzi, ma non solo" dice Francesca Puglisi, relatrice della proposta, a Skuola.net. "Una soluzione del genere - continua la senatrice del PD - permette anche di potenziare l'orientamento". Infatti, così facendo, un ragazzo potrebbe scegliere di inserire nel suo curriculum scolastico una materia presente all'interno del test d'ingresso della facoltà che ha intenzione di frequentare e che, altrimenti, avrebbe dovuto studiare da solo durante l'estate. E se non è l'università che si ha in mente, ma il lavoro dopo la Maturità, perchè non studiare qualche materia pratica che aiuti a mettere le mani in pasta già da ora?

Guarda il video sulle facoltà universitarie

LA SCUOLA CHE FA LAVORARE - Una novità che non farebbe piacere solo ai ragazzi, ma persino alle aziende. Infatti, nel 2014 tantissime di loro hanno cercato candidati senza trovarli. Il motivo? Stando a quanto è possibile leggere nel rapporto "Il lavoro dopo gli studi" firmato Excelsior Unioncamere, per il 40% delle imprese è che i candidati non hanno abbastanza competenze. Tra la scuola è il lavoro sembra che ci sia una sorta di gap che, se il Governo decidesse di accettare il suggerimento della Commissione cultura, potrebbe essere colmato dagli studenti stessi scegliendo le materie verso le quali sono orientati, oltre che portati.

Serena Rosticci

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta