Ritardo a scuola? Il preside ti manda a zappare la terra

zappare

Tempi duri per chi ritarda a scuola. Il preside di istituto di Nuoro (Liceo artistico e tecnico-tecnologico) ha pensato bene di punire in modo originale chi arriva a ritardo a scuola. Gli studenti “ritardatari” saranno costretti ad andare a zappare la terra. Dunque, stivali di gomma, maniche rimboccate e vanga per coltivare il terreno.
Tutto questo fa parte di un progetto dal titolo “Un milione di alberi”. Con l’aiuto delle autorità locali, saranno piantati quasi 900 tra lecci, arbusti, ginepri e piante aromatiche. In tutto saranno quasi 9mila metri quadri di verde.

Preside con il pollice verde

Voglio lasciare una scuola migliore e più bella di come l’ho trovata - spiega il dirigente scolastico - “C’era solo un modo per renderla più verde e ricca di alberi. E allo stesso tempo ho pensato bene di responsabilizzare gli studenti nella cura del verde e degli spazi comuni dell’istituto. Così abbiamo deciso che le sanzioni per chi entra in ritardo saranno convertite in lavoro sul “campo”, ma sul campo davvero".

Sanzione perfetta

L’idea del preside è stata accolta con entusiasmo da parte della comunità scolastica. Una sanzione “perfetta” sul piano pedagogico. Le punizioni si trasformano in lavori utili alla vita della scuola. “Sarà una sorta di palestra di sanzioni alternative – spiega anche il vicepreside, coordinatore del progetto – Vogliamo sviluppare in questo modo il senso di appartenenza alla scuola ma anche qualificare gli spazi e far capire che la scuola appartiene agli studenti”.

Il caso di Biella

Non si tratta di semplici ritardi, ma a Biella si è già sperimentato un modo diverso per far pagare agli studenti lo scotto per il danno arrecato dal loro comportamento, ma anche di crescere e maturare reinserendosi pienamente nella società. Si ripara con lavori socialmente utili, un percorso personalizzato di almeno tre mezze giornate. Tutto in accordo con l’insegnante e condiviso con il consiglio di classe. L’attività di volontariato può essere realizzata al mattino in sostituzione della frequenza delle lezioni o il pomeriggio dopo la scuola, nel caso in cui la sospensione preveda anche la frequenza obbligatoria delle lezioni.
Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta