Smartphone in classe: i prof possono sequestrarli?

 foto di utilizzo smartphone in classe

Smartphone e scuola raramente vanno d'accordo. Soprattutto quando a usarli siete voi e senza il permesso dei prof. E allora può succedere che questi ultimi decidano di correre ai ripari, anche usando metodi drastici quali il sequestro preventivo del vostro caro cellulare. A tutti, nessuno escluso. Sì, anche a voi che non lo stavate usando. Ma possono farlo davvero? Skuola.net vi risponde con l'aiuto di Angela Bardi, professoressa alla Direzione Generale dello Studente al Miur ora in pensione ed ex dirigente scolastico.

SMARTPHONE SUL BANCO!

- Ah, non vi abbiamo ancora detto che non stavamo parlando di ipotesi, ma di un fatto davvero accaduto. A segnarlo a Skuola.net è una studentessa preoccupata di dover consegnare il suo smartphone nelle mani del prof ogni volta che mette piede in aula:

"Giovedì al Consiglio di classe si è parlato di ritirare i telefoni agli studenti della mia classe alla mattina quando si fa l'appello, restituirli all'inizio della ricreazione e riprenderli all'inizio della quarta ora. La mia domanda è: possono farlo? Questa idea è venuta ai prof perché ci sono un paio di persone che lo usano in continuazione durante le lezioni e quindi pensano di risolvere il problema sequestrandolo a tutti. Quando la classe l'ha scoperto hanno iniziato la pianificazione di strategie come portarne un secondo e consegnare quello o una ribellione di massa, cioè dire semplicemente che nessuno di noi ha il cellulare, nonostante sia palese che non è così, tanto i professori non hanno il diritto di perquisirci. Oppure simulare dei furti per poi dare la colpa a questo nuovo metodo. Ma non c'è una via più semplice?"

Vuoi saperne di più sull'uso degli smartphone a scuola? Guarda il video

SMARTPHONE IN CLASSE? NIENTE DA FARE...

- Purtroppo i ragazzi di questa scuola dovranno rassegnarsi e a confermarlo è prima di tutto la circolare Fioroni del 2007 che vieta l'utilizzo degli smartphone a scuola: "È dovere specifico, per ciascuno studente, non utilizzare il telefono cellulare, o altri dispositivi elettronici, durante lo svolgimento delle attività didattiche [...] La violazione di tale dovere comporta, quindi, l'irrogazione delle sanzioni disciplinari appositamente individuate da ciascuna istituzione scolastica, nell'ambito della sua autonomia, in sede di regolamentazione di istituto".

E SE NON USO LO SMARTPHONE?

- In realtà nella circolare si parla di "utilizzo" dello smartphone, quindi chi lo tiene spento nel suo zaino, teoricamente, non è costretto a consegnarlo, giusto? Anche in questo caso la risposta è "No!". I "professori possono sequestrare i telefoni agli studenti", anche a quelli che non lo usano. Questo perchè, spiega la professoressa Angela Bardi a Skuola.net, sarebbe impossibile per un insegnante verificare ogni minuto che "il cellulare rimanga effettivamente spento durante tutte le ore di lezione".

SMARTPHONE: I PROF DEVONO RIDARVELO

- Tuttavia, ci tiene a sottolineare Angela Brandi, che i prof sono obbligati "A restituire lo smartphone al termine delle lezioni". Ma questo è l'unico vincolo che hanno gli insegnanti. Perchè, a quanto pare anche il "sequestro preventivo" è applicabile. Parola di un ex dirigente scolastico.

I PROF NON POSSONO PERQUISIRVI - Insomma, non c'è niente da fare: i prof possono sequestrarvi lo smartphone anche se non lo state utilizzando. A patto che ve lo restituiscano, ovviamente. L'unica cosa che potete fare è quella di tenerlo spento nello zaino e dichiarare di averlo lasciato a casa. Perchè no, come dice la nostra utente, i prof non possono perquisirvi. Certo, forse è meglio non mettersi contro gli insegnanti per qualche whatsappata, no?

Daniel Strippoli

Commenti
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità
Skuola | TV
Quanti MEGA ci sono in un GIGA? - Le Reazioni della gente comune

Quanti MEGA ci sono in un GIGA? Abbiamo fatto questa domanda ad alcuni ragazzi, le risposte sono davvero IMBARAZZANTI!

25 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta