Che facoltà scegliere dopo il liceo delle scienze umane

Ilaria_Roncone
Di Ilaria_Roncone


Quale università scegliere dopo il liceo delle scienze umane? Questa domanda se la fanno tutti i neo maturati che devono decidere in quale direzione guardare. Partiamo da un presupposto: dopo il liceo delle scienze umane si può avere accesso a qualsiasi facoltà, anche quelle che non c’entrano nulla con le materie studiate. Si può quindi fare medicina? Certo! L’importante è superare i test di ingresso o recuperare i “debiti” con esami integrativi all’inizio dei corsi. Quali sono però gli sbocchi universitari naturali per chi studia scienze umane? Vediamo insieme quale università scegliere dopo il liceo delle scienze umane.

Come scegliere l’università dopo il liceo delle scienze umane?

Non esistono regole, solo consigli. Il primo? Seguite le vostre passioni. Un occhio va dato anche agli sbocchi lavorativi ma, alla fine dei conti, quello che davvero importa è studiare qualcosa che amate e che vi appassiona. Contate che, nel migliore dei casi, si tratterà di un percorso triennale e nel peggiore di cinque o più anni. Riuscite a immaginare di investire tutto questo tempo e le energie necessarie per portare a termine un percorso di studi di cui non vi importa nulla? Se volete continuare nelle scienze umane non abbiate dubbi. Ci sono moltissimi percorso con i quali potrete trovare il lavoro dei vostri sogni. Non abbiate paura nemmeno di cambiare direzione se, facendo il liceo, vi siete resi conto che non fa per voi. Avete ancora una vita intera davanti.

Guarda anche:


Quali facoltà scegliere dopo il liceo delle scienze umane

Ci sono una serie di facoltà che costituiscono degli sbocchi naturali, una continuazione degli studi per chi al liceo ha scelto di studiare le materie umanistiche.

  • Sociologia: questa facoltà ha materie inerenti ad entrambi gli indirizzi di scienze umane. Cosa significa studiare sociologia? Significa andare ad indagare gli effetti e le cause di ciò che accade nella società. A quali professioni si può ambire? Impieghi negli enti delle organizzazioni che lavorano per lo sviluppo di politiche socio-culturali e territoriale.

  • Psicologia: anche in questo caso si studiano materie già affrontate in precedenza. Cosa si può ottenere con la laurea in psicologia? Questo titolo permette di lavorare non soltanto come psicologo ma anche come psicoterapeuta, insegnante, criminologo, responsabile delle risorse umane. Studiando psicologia, insomma, gli sbocchi sono tanti.

  • Scienze politiche: chi opta per questo percorso ha già una preparazione di base su discipline economiche, giuridiche e sociologiche. Con la laurea in scienze politiche si può lavorare negli enti pubblici, negli enti non governativi, nelle aziende e negli organismi internazionali.

  • Scienze della formazione primaria: chiunque voglia diventare insegnante deve optare per questa facoltà. Gli studi di pedagogia affrontati al liceo delle scienze umane tornano molto utili nell’ambito di questa facoltà.

  • Antropologia: chi sceglie di lavorare nella mediazione interculturale, a tutela e protezione del patrimonio culturale o anche nella cooperazione internazionale deve studiare antropologia all’università. Oltre a questo chi si laurea in questa disciplina può ambire anche alla supervisione e realizzazione di progetti di ricerca.
Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di sapere chi sarà il prossimo ospite? Seguici e lo scoprirai!

20 novembre 2019 ore 15:30

Segui la diretta