Caro libri: tornano i mercatini dell’usato

francesca_fortini
Di francesca_fortini

 caro libri: tornano i mercatini dell'usato

La scuola è finita da nemmeno un mesetto, ma già sulle famiglie italiane incombe il peso di un pensiero un po’ ingombrante: comprare i libri di testo per il prossimo anno scolastico. Il caro libri è ormai un problema riconosciuto e sentito in tutte le regioni e l’arrivo degli e book nelle scuole è un processo ancora in fase di definizione. Ecco, allora, che si parte alla ricerca di soluzioni alternative: una su tutte, il mercatino del libro usato.

IL MERCATINO, COS’E’ – Ce ne sono migliaia in tutta Italia e danno la possibilità di vendere e comprare libri scolastici a prezzi convenienti. Su ogni testo, infatti, a seconda dell’edizione e dello stato, sono applicati sconti sul prezzo di copertina che vanno all’incirca dal 20 al 60%. A volte, poi, capita di trovare, un po’ sottobanco visto che in realtà non potrebbero essere vendute, le edizione saggio, ossia quelle copie che, a inizio anno, le case editrici regalano ai professori. Su queste, generalmente lo sconto è del 20%. Per trovare il mercatino del libro usato più vicino basta spulciare la sezione di Skuola.net interamente dedicata e se ne manca qualcuno, inviarci una segnalazione: provvederemo ad aggiornarla!

STOP ALLE NUOVE EDIZIONI - La legge n.169/2008 parla chiaro: si possono adottare solo libri per cui l'Editore si sia impegnato a mantenere l'edizione invariata per cinque anni. Questo, è evidente, per mettere un freno al fenomeno delle "finte nuove edizioni", cioè le nuove edizioni con cambiamenti minimi rispetto alle precedenti ,ma tali da costringere gli studenti ad acquistare il nuovo piuttosto che l'usato. In realtà, però, le case editrici hanno escogitato degli espedienti per aggirare il decreto e le proteste delle famiglie in questo senso non si sono mai affievolite. Perciò, per riuscire comunque a risparmiare esistono due possibilità. Ci si può affidare alle catene della grande distribuzione, che spesso offrono il servizio di vendita dei libri scolastici a prezzi scontati, oppure puntare lo stesso sul testo usato, magari facendo un preliminare rapido check sulle possibili differenze tra le due edizioni.

CARO LIBRI, LE PROTESTE - “Ogni anno gli studenti e le loro famiglie si trovano a dover affrontare spese esorbitanti per acquistare il corredo scolastico, tra libri e altri materiali" - afferma Danilo Lampis, Coordinatore nazionale dell’Unione degli Studenti - ”Ogni anno la spesa per il libri di testa supera i 1100 € a famiglia”. È con queste premesse che in tantissime città d’Italia, da Como a Reggio-Calabria, da Arona a Bari, è già in funzione la raccolta dei libri. “Si tratta di mercatini fatti dagli studenti per gli studenti, estranei alle logiche di mercato o da scopi di lucro, dove si possono vendere e comprare libri al 50% del loro prezzo di copertina. Una risposta concreta ed efficace a uno dei problemi più sentiti dagli studenti e dalle loro famiglie”, aggiunge Ilaria Iapadre, Responsabile dell’Unione degli Studenti dell’Area Tematica “Mutualismo e Spazi”. "Quest’anno, inoltre, - conclude Iapadre – “Abbiamo attivato un nuovo sistema di catalogazione online dei libri di testo, mediante cui chiunque può controllare comodamente su internet se nella propria città sono disponibili i libri che gli occorrono, comprarli o vendere i propri. È necessario digitare http://merk8.eigenlab.org/ e si avranno tutte le informazioni necessarie.”


Francesca Fortini

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv va in vacanza!

Anche la Skuola Tv prende un momento di pausa, ma non preoccuparti in autunno torneremo a farti compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta