Sciopero scuola del 10 maggio: lezioni a rischio, tutto quello che devi sapere

oreste93
Di oreste93

sciopero

Per la gioia degli studenti, venerdì 10 maggio è in programma un nuovo sciopero che vedrà il coinvolgimento dell'intero comparto dell'istruzione e della ricerca; a farlo sapere, rendendo quindi ufficiale la protesta, è una nota del Miur datata 20 Marzo 2019.
Ma andiamo a scoprire meglio le modalità e soprattutto i settori coinvolti.

Sciopero di venerdì 10 maggio: modalità di svolgimento

Innanzitutto chiariamo a chi è rivolto lo sciopero del 10 maggio 2019: sono chiamati a scioperare i dipendenti pubblici di tutti i comparti del pubblico impiego, compresi i lavoratori della scuola, dei vigili del fuoco e i lavoratori precari di qualsiasi tipologia contrattuale su tutto il territorio nazionale per l'intera giornata di venerdì.
Lo sciopero è indetto da USB P.I. (Unione Sindacati di Base, Pubblico Impiego) ed è sostenuto anche da ANIEF (Associazione Sindacale Professionale).
Gli unici che invece si sono chiamati fuori dalla protesta sono i vari sindacati e le varie sigle dell'intera regione Sardegna, che quindi venerdì 10 svolgeranno normale servizio.

Sciopero del 10 maggio: devo portare la giustificazione?

La giustificazione in caso di sciopero è sempre un elemento che crea dubbi e discussioni. Premesso che le scuole sono tenute a rendere nota la loro adesione allo sciopero e quindi anche un'eventuale chiusura dell'edificio nel caso in cui tutti i collaboratori scolastici dovessero aderire allo sciopero. Quindi nel caso in cui l'intera scuola dovesse chiudere, opzione probabile per lo sciopero del 10 maggio, la giustificazione si renderebbe assolutamente superflua.
Ma qualora il tuo istituto avesse invece deciso di rimanere aperto, la giustificazione dovrà essere presentata comunque in classe lunedì, nell'eventualità della tua assenza dalla in classe.

Gli scioperi della scuola di Maggio 2019

Quello del 10 maggio si inserisce in un mese affollato di scioperi per il mondo della scuola.
Le prime due settimane sono riempite da proteste di varia natura, indetti da diversi sindacati legati al settore dell'istruzione. Oltre allo sciopero del 10 maggio è in programma un altro sciopero nel mondo della scuola fissato per il 17 maggio. A questo sciopero di metà maggio parteciperanno Cobas, Unicobas, Anief e CUB. I motivi della protesta? La regionalizzazione e la lotta al precariato ciò che porterà di nuovo i sindicata in piazza il prossimo venerdì.

Potrebbe Interessarti
×
Skuola | TV
Luigi Di Maio (M5S) risponde agli studenti - #MeetMillennials #ElezioniEuropee

Il Vicepremier risponde alle vostre domande in vista delle Elezioni Europee.

21 maggio 2019 ore 13:00

Segui la diretta