Invalsi prima media, se il prof ha suggerito

Serena Rosticci
Di Serena Rosticci

molti ragazzi hanno segnalato che i prof li hanno aiutati a risolvere la prova Invalsi

Ieri, circa il 55% degli studenti di prima media che ha affrontato la tanto contrastata prova Invalsi ha riscontrato delle irregolarità nel suo svolgimento. Questo è quanto emerso dal sondaggio di Skuola.net: “Prova Invalsi prima media: hai riscontrato delle irregolarità?”.

IRREGOLARITÀ AL TEST, COLPA DEI PROF? - A destare curiosità è il fatto che, mentre l’anno scorso la causa delle irregolarità nello svolgimento dei test è stata la poca serietà con la quale i ragazzi li hanno affrontati, quest’anno, almeno alle medie, la colpa sembra essere degli insegnanti. Infatti, circa il 22% dei dodicenni ha affermato di aver svolto la prova Invalsi grazie all’aiuto del suo prof che si è fermato a suggerire a lui e ai suoi compagni le risposte corrette senza curarsi di falsare i risultati dei test. Insomma, le misure anti – copioni che l’Invalsi aveva pensato facendo distribuire ai ragazzi cinque versioni di test differenti sembrano non essere servite a molto se ad aiutarli sono stati gli insegnanti stessi.


QUANDO IL PROF METTE IL VOTO -
Ma questa non è l’unica accusa fatta dagli studenti ai loro prof. Infatti, circa il 12% dei ragazzi ha lamentato il non rispetto dell’anonimato delle prove da parte degli insegnanti che, presa visione del codice presente sui test, ha esternato l’intenzione di valutarli assegnando un voto. In realtà, al riguardo Roberto Ricci, Responsabile Nazionale Invalsi, in un’intervista rilasciata a Skuola.net ha affermato che non mettere il voto alle prove non è proprio qualcosa di irregolare: “Noi non ne consigliamo l’utilizzo per questi fini, tuttavia non ci sentiamo di condannare gli insegnanti perché probabilmente questo serve a spronare gli studenti alla serietà nello svolgimento”.

MEME ALL’INVALSI - Infatti, tutti ricorderemo quello che è successo un anno fa durante lo svolgimento delle prove Invalsi 2011/2012, diventate famose per le risposte simpatiche che i ragazzi, in particolare quelli di secondo superiore, hanno dato ai quesiti disegnando i meme, le faccine del momento. Trollface, LOL e Me gusta hanno riempito le pagine del test disegnando qualche sorriso anche su chi avrebbe voluto vedere quelle prove compilate in maniera decisamente più seria. Ma i ragazzi lo scorso anno non si sono fermati qui, ma hanno anche pubblicato questo tipo di risposte sui social network dopo aver fotografato la loro prova.

DOMANI TOCCA ALLE SUPERIORI - È Tra le altre irregolarità, i ragazzi ci hanno segnalato anche di prof che hanno scioperato ma che sono stati sostituiti da altri insegnanti, accorpamenti con altre classi e, addirittura, di professori che li hanno invitati a lasciare il test in bianco come segno di protesta. Infatti, nonostante ieri la prova Invalsi si sia svolta lo stesso, ci sono state diverse proteste da parte di insegnanti, genitori e sindacati che, attraverso iniziative come flash mob, scioperi e petizioni contro i test, hanno mostrato il loro dissenso. Intanto, domani sarà la volta dei ragazzi di secondo superiore che, ancora una volta, Skuola.net invita a segnalare casi di irregolarità che potrebbero trovarsi di fronte scrivendo una mail a redazione@skuola.net.

Tu hai notato irregolarità svolgendo la prova Invalsi?


Serena Rosticci

Commenti
Consigliato per te
Come affrontare un'interrogazione senza aver studiato
Skuola | TV
Open Day Carlo Bo: scopri tutte le novità e gli sbocchi professionali!

Non perdere lo streaming dell'Open Day Carlo Bo dalla sede di Milano. Una mattina dedicata all'offerta formativa e agli sbocchi professionali. Scopri come diventare mediatore linguistico.

18 novembre 2017 ore 09:30

Segui la diretta