La scuola è un #cantiere: lo dice il Miur

2 Cantieri per cambiare la scuola: saranno guidati dal Ministro Giannini e composti da esperti

2 #Cantieri per innovare e cambiare la scuola: il Ministro dell’Istruzione Stefania Giannini guiderà i lavori dei due team di esperti per tradurre in azioni i contenuti delle linee programmatiche presentate in Parlamento. I due gruppi di lavoro sono composti da addetti ai lavori dal profilo internazionale, e si cimenteranno su due campi diversi: il Cantiere #1 si dedicherà alle figure professionali dei docenti, il #2, invece, individuerà il modo migliore per formare i ragazzi per il mondo del lavoro, con un occhio di riguardo per il Made in Italy. All'interno del gruppo di lavoro, anche l'ideatore di Book in Progress, piattaforma online di e-book per le scuole, il preside Salvatore Giuliano.

DOCENTI, SI CAMBIA? - Il Cantiere #1, "Docenti", è già al lavoro: si è insediato ieri pomeriggio e lavorerà in materia di formazione, reclutamento e valorizzazione degli insegnanti. Prima di partire, si considereranno i dati che riguardano il precariato e la condizione odierna dei professori, nell'ottica di rinnovare la classe dei docenti, sia da un punto di vista lavorativo, sia per quanto riguarda il lato che più interessa ai ragazzi, quello dell'insegnamento e del loro aggiornamento: la figura dell'insegnante che non riesce ad usare i nuovi strumenti tecnologici sarà ormai un ricordo?

IL MONDO DEL LAVORO ASPETTA GLI STUDENTI - Il Cantiere #2, "Competenze per il Made in Italy", partirà la prossima settimana e si concentrerà sulla preparazione degli studenti al mondo del lavoro, che sempre di più punta a valorizzare la formazione specializzata e competenze tecniche. Il fine, è azzerare il distacco tra la preparazione degli studenti e le necessità di aziende e imprese, alla base delle difficoltà lavorative dei giovani."Fino ad adesso, la scuola è stata un po' scollata dal sociale - sostiene Salvatore Giuliano, membro del cantiere - ma ora si punta a comprendere ciò che serve all'alunno per avere competenze spendibili sul mondo del lavoro". E' per questo che il Cantiere si soffermerà al rilancio dell'Istruzione tecnica e professionale, e delle competenze linguistiche e informatiche necessarie agli studenti per trovare più facilmente un'occupazione.

MADE IN ITALY, VIA ALLA CREATIVITA' - "L'Italia è un paese dalle grandi risorse - sostiene Giuliano, spiegando l'accento sul "Made in Italy" del secondo cantiere - e la creatività italiana è riconosciuta in tutto il mondo. Pensare a una scuola che possa dare alla creatività e alla passione dei ragazzi un'opportunità è una svolta epocale". L'intento non è solo creare figure professionali preparate al mondo del lavoro una volta finiti gli studi, ma anche partire dalla scuola e dalle idee dei ragazzi per dare una spinta in avanti all'impresa: servirà per frenare la fuga di cervelli e dare una stoccata alla crisi?

ANCHE I RAGAZZI COINVOLTI - I 2 Cantieri lavoreranno per tre mesi, e accoglieranno anche proposte innovative per il mondo della scuola. Per questo è prevista dal Miur la consultazione, offline o online, con i protagonisti del mondo della scuola: cittadini, docenti, presidi, studenti, sindacati e associazioni. " La vera rivoluzione alla base di questi cantieri" - sostiene Salvatore Giuliano - "è il metodo, totalmente nuovo. Nel passato le commissioni lavoravano senza aperture verso l'esterno, mentre noi agiamo come collettori delle istanze che provengono da tutti coloro che fanno parte del mondo della scuola. Questo mettersi a disposizione degli altri porterà inevitabilmente ottimi risultati".

Carla Ardizzone

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta