Bonus Cultura per i 2000, ecco cosa succede con il Milleproroghe

lucy.t.997
Di lucy.t.997

Dopo la breve pausa estiva, si stanno dipanando tutti i dubbi sul Milleproroghe e soprattutto su quello che è previsto per quanto riguarda l’argomento scuola. I 2000 possono stare tranquilli, sembra infatti che il loro Bonus Cultura sia ormai definitivamente approvato. Tutti i nati entro il 31 dicembre 2018 riceveranno i 500 euro introdotti dal Governo Renzi.
Se questo è dato per certo, altra certezza è la volontà del nuovo Governo di cambiare le regole per quanto riguarda il Bonus per gli anni successivi, già i 2001 dovrebbero trovare i primi cambiamenti. Ma andiamo a vedere insieme di cosa si tratta e cos'è previsto per quest'anno.


Come cambia il Bonus Cultura?

Sembra ormai certo che gli studenti che hanno compiuto 18 anni in questo 2018 saranno gli ultimi a usufruire del Bonus Cultura per come lo conosciamo oggi. Nonostante nella legge di bilancio siano stati preventivati i 500 euro di Bonus anche per i ragazzi del 2001, la copertura legislativa è prevista solo per l’anno in corso, quindi in scadenza il 31 dicembre, mentre per il 2019 rimane l’incertezza.

Cosa possono comprare i 2000 con il Bonus Cultura?

Per tutti coloro che compiranno 18 anni nel 2018 le regole per usufruire del Bonus e di come spenderlo restano invariate rispetto a quelle degli anni precedenti. Quindi la scelta messa a disposizione da 18app rimane molto ampia, proprio come lo è stata per i loro colleghi. La lista è lunga e interessante e comprende;
- a) Ingressi al cinema (biglietti d’ingresso singoli, abbonamenti o card);
- b) Concerti (biglietti d’ingresso singoli, abbonamenti o card);
- c) Eventi culturali (festival, fiere culturali, circhi);
- d) Libri (cartacei, audiolibri, ebook);
- e) Musei, monumenti e parchi (biglietti d’ingresso singoli o abbonamenti);
- f) Teatro e danza (biglietti d’ingresso singoli o abbonamenti);
- g) Musica registrata (cd, dvd musicali, dischi in vinile, musica on line);
- h) Corsi di musica, di teatro o di lingua straniera.

Bonus Cultura 2019: la parola al Ministro

E’ vero, il Milleproroghe non si esprime sulla sorte del Bonus per il 2019, ma a farlo è stato proprio il ministro dei Beni Culturali, Alberto Bonisoli, dichiarando più volte che il Bonus Cultura è ritenuto un’idea valida, ma non sostenibile senza rivisitazioni e rettifiche. Infatti proprio lui nei giorni scorsi si è così espresso sull’argomento: “Il Bonus Cultura rimarrà uno strumento tipo app con soldi che vengono erogati dal governo. Ma interverremo sulle cifre, chiariremo quali beni possono essere acquistati e quali no, privilegeremo le fasce economicamente più deboli.
Skuola | TV
Angelica Massera ospite della Skuola Tv!

La webstar, molto apprezzata dai più giovani grazie ai suoi video esilaranti, ci racconterà dei suoi progetti futuri! Non solo, cerchremo di capire quali sono i segreti per avere successo sul web! Non perdere la puntata!

21 novembre 2018 ore 15:00

Segui la diretta