Bonus 18enni: consigli per utilizzare 18app al meglio

Marcello G.
Di Marcello G.

bonus 18enni 500 euro piattaforma spid voucher
Il 3 novembre è partita ufficialmente la piattaforma 18app, con cui i maggiorenni del 2016 potranno accedere al bonus di 500€ da spendere in prodotti culturali. Ecco alcuni suggerimenti.

Forse ci siamo. Potrebbe essere arrivato il grande giorno. Il bonus 18enni è pronto al suo debutto ufficiale. Dopo quasi un mese dal suo lancio, infatti, il 3 novembre è entrato in funzione il sito 18app, la piattaforma attraverso cui tutti quelli che compiono 18 anni nel 2016 potranno scaricare il bonus di 500€ messo a disposizione dal Governo. Il condizionale però è d’obbligo; soprattutto visti i precedenti. Il 15 settembre scorso, infatti, è stato effettivamente aperto il sito internet per accedere al bonus; ma da quel giorno la piattaforma è rimasta in versione beta. In molti sono rimasti delusi ma, ora, sembra giunto il momento di passare alla cassa; i problemi tecnici dovrebbero essere stati risolti.

Un gruppo Facebook per i delusi dal bonus 18enni


Qualcuno però, nel frattempo, ha cercato di fare chiarezza e di farsi portavoce del malcontento; è il caso di Tommaso Tosi che con il suo gruppo Facebook in pochi giorni ha raccolto richieste e pareri da parte dei beneficiari del bonus. Partito all’indomani del 15 settembre, la pagina 18App-Bonus cultura500€ 18enni conta oggi quasi 2mila iscritti: “In molti - ci dice Tommaso – sono entrati perché non conoscevano la procedura per ottenere il bonus”. Con lui abbiamo cercato di capire come districarsi al meglio per non perdere tempo e soprattutto per spendere i soldi in maniera intelligente; ecco, dunque, alcune informazioni e consigli da tenere a mente.

A chi spetta il bonus


Se sei nato nel 1998 inizia a spalancare le orecchie; il bonus di 500€ spetta a tutti i ragazzi che compiono 18 anni nel 2016; anche agli stranieri residenti in Italia. Basterà registrarsi sul sito 18app entro il 31 gennaio 2017. Pochi giorni fa, inoltre, il Governo ha inserito nella bozza della legge di stabilità per il prossimo anno una norma che prevede l’estensione del bonus anche al 2017. Se ciò venisse confermato anche i nati nel 1999, a partire da gennaio, potranno richiederlo.

Come si possono spendere il soldi


La somma, però, non è utilizzabile per qualsiasi tipo di acquisto; quindi niente vestiti, scarpe, borse, videogiochi, smartphone. L’intento del Governo, infatti, è quello di incentivare la cultura e l’aggiornamento dei più giovani. Anche se, poi, le categorie elencate – libri, ebook, ingressi a musei, aree archeologiche, biglietti per concerti, cinema, spettacoli teatrali, mostre, fiere, parchi naturali ed eventi – sono abbastanza vaghe. Nessuno, in teoria, vieta di comprarci un libro di cucina o il biglietto per il concerto del vostro artista preferito. “In base a un nostro sondaggio – racconta Tommaso – pare che in cima alle preferenze ci siano i libri, seguiti da concerti e cinema; anche se qualcuno prevede di spenderli per testi scolastici o universitari”.

Le procedure preliminari


E qui iniziano i problemi. Perché spendere i 500€ non è così semplice. Prima di accedere al bonus bisogna identificarsi sul portale 18app, da cui si potrà accedere al sistema di erogazione della somma. Prima di fare questo, però, si dovrà essere in possesso di uno SPID (Sistema Pubblico Identità Digitale), una chiave con cui lo Stato verifica che effettivamente abbiate diritto al bonus. Per ottenerla si dovrà scegliere un provider (tra i 4 proposti: Infocert, Poste, Sielte, Tim). Solo così si avranno le credenziali d’accesso alla piattaforma e verrà rilasciata la carta elettronica con cui iniziare a fare acquisti.

L’elenco degli esercenti


Una volta entrati nel sistema si potrà navigare tra le diverse categorie. Due le modalità d’acquisto: online e fisico. Nel primo caso verrà proposto un elenco di negozi di e-commerce in cui si potrà spendere il bonus e si verrà reindirizzati al sito; nel secondo caso, invece, vi troverete davanti un elenco di negozi della vostra città in cui andare personalmente. Al momento sono ben poche le opportunità; già è qualcosa che il sistema funzioni. Ma il Governo ha promesso che verranno coinvolti i principali player del settore. In più, sul sito c’è una sezione dedicata agli esercenti che, in questo modo, potranno aderire all’iniziativa.

Il voucher


Ma come si spende questo bonus? Dalle informazioni che abbiamo dovreste trovarvi di fronte una schermata con un contatore che vi ricorderà quanto potete spendere ancora. Il bonus, infatti, può essere utilizzato anche in più volte. Quando avrete deciso la somma da utilizzare, il sistema genererà un codice voucher da inserire sul sito del negozio online al momento del pagamento. Solo dopo aver finalizzato l’acquisto il contatore si aggiornerà scalando la cifra utilizzata.

Convertire il bonus


Se, invece, volete andare di persona nel negozio dovrete convertire la somma che vorrete spendere in un voucher cartaceo, da presentare al venditore al momento dell’acquisto. In alternativa potrete caricare la somma sulla carta elettronica ed esibirla alla cassa

Il termine per utilizzare il credito


“Non abbiate fretta”; è questo il consiglio che Tommaso vuole dare a tutti quelli che, come lui, stanno aspettando con trepidazione di poter utilizzare il bonus di 500€. Il termine ultimo per poterlo fare, infatti, è abbastanza ‘comodo’: 31 dicembre 2017; più di un anno a disposizione per fare valutare come spendere questa cifra. “L’ideale – prosegue sempre Tommaso – sarebbe dividersela nel corso dell’anno, lasciandosi sempre una piccola somma di riserva”. Non è detto che nei prossimi mesi esca un prodotto che vorreste comprare; senza una saggia distribuzione del bonus potreste trovarvi senza i soldi per poterlo fare.

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta