Video appunto: Velocità e accelerazione (3)
Velocità e accelerazione sono grandezze fisiche di cui hai esperienza diretta. La velocità esprime la relazione tra uno spostamento e il tempo necessario per effettuarlo. La velocità media (vm) è il risultato del rapporto tra lo spazio (s) percorso e il tempo (t) impiegato per percorrerlo: dove D (si legge delta) indica la variazione.
Poiché nel SI le unità di misura di spazio e tempo sono, rispettivamente, metro e secondo, la velocità si esprime in m/s. Sul tachimetro delle automobili leggete invece la velocità espressa in chilometri all’ora (km/h). Per passare da un valore di velocità espresso in km/h al valore equivalente in m/s, è sufficiente dividere per 3,6.>La velocità di propagazione della luce nel vuoto è costante ed è pari a 3 × 108 m/s, ma in natura per lo più i corpi hanno velocità che variano nel tempo. Per esempio una persona che corre parte da ferma, poi aumenta la velocità, rallenta e infine si ferma: in ogni istante ha una velocità diversa.

Questa variazione di velocità nel tempo viene espressa dall’accelerazione, che è il rapporto tra la variazione di velocità e l’intervallo di tempo. Nel SI, l’accelerazione si esprime in m/s2. Quando la velocità aumenta, l’accelerazione è positiva; se la velocità diminuisce, l’accelerazione è negativa. Anche l’accelerazione, come la velocità, può essere costante o può variare nel tempo. Ad esempio, se lasciamo cadere un oggetto da una certa altezza, la sua velocità cresce con un’accelerazione costante g = 9,8 m/s2, che è l’accelerazione di gravità dovuta all’attrazione della Terra.