Il sangue, spinto dal cuore, circola nell'organismo racchiuso in una serie di canali: le arterie, le vene e i capillari.

Le arterie partono dal cuore e si dirigono ai tessuti dei vari organi.

  • Possiedono pareti robuste ed elastiche, formate da tre strati concentrici in cui sono presenti delle fibre muscolari. Grazie a questa particolare struttura, le arterie sopportano forti pressioni e sono capaci di distendersi e contrarsi favorendo lo scorrimento del sangue.
  • Sono poste quasi tutte in profondità nei tessuti, ad eccezione di quelle che scorrono vicino alle tempie, ai polsi, al collo e alle caviglie.
  • Se vengono recise, cosa che accade raramente, i bordi restano rigidi e tesi e il sangue esce zampillando a ogni battito cardiaco.

Le vene sono vasi sanguigni che vanno dai tessuti dei vari organi al cuore:

  • Possiedono pareti formate da tre strati concentrici come le arterie ma sono povere di fibre muscolari; in esse il sangue non è sottoposto a forti pressioni e avanza solo sotto la spinta del cuore.
  • Sono poste, di solito, nelle parti più superficiali dei tessuti.
  • Molte vene, sopratutto quelle degli arti, hanno nel loro interno particolari valvole, dette a nido di rondine, che impediscono al sangue di rifluire, ossi di tornare indietro, per effetto della forza di gravità.
  • Se vengono recise, le pareti si afflosciano, ostacolando la fuoriuscita del sangue.

All'interno dei tessuti le arterie e le vene si ramificano in tubi più piccoli, le arteriole e le venule, che si suddividono ancora in capillari arteriosi e capillari venosi.

I capillari sono vasi di piccolissime dimensioni con le pareti sottili formate da un solo strato di cellule attraverso il quale i globuli rossi effettuano gli scambi gassosi con i tessuti.
Il sangue, presente nei capillari arteriosi, cede l'ossigeno e le sostanze nutritizie alle cellule e si carica di sostanze di rifiuto che vengono raccolte dai capillari venosi.

Hai bisogno di aiuto in Scienze per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità