Tessuti animali
Il corpo degli animali e dei vegetali pluricellulari è costituito da un numero grandissimo di cellule. Queste però, pur derivando da un’unica cellula iniziale, non sono tutte uguali; esse si differenziano e si raggruppano a seconda della funzione che devono compiere.
Ogni organismo si può paragonare a una repubblica in cui vi sono diverse categorie di cittadini: i soldati che difendono la nazione, i commercianti che scambiano i prodotti, coloro che dirigono, ecc.
Un raggruppamento di cellule che hanno forma simile e compiono un determinato lavoro (= funzione), prende il nome di tessuto.
Tenendo conto della loro forma, disposizione e funzione, i tessuti animali si distinguono in: tessuti epiteliali, tessuti connettivi, tessuti muscolari, tessuti nervosi.
I tessuti epiteliali o epiteli sono costituiti da cellule di forma geometrica regolare a stretto contatto fra loro. Alcuni epiteli, come la pelle, rivestono e proteggono la superficie esterna del corpo; altri rivestono le cavità interne comunicanti con l’esterno (es. la bocca); altri infine formano le ghiandole, la cui funzione è di produrre particolari sostanze utili o superflue all’organismo (es. ghiandole sudoripare).
I tessuti connettivi presentano, invece, cellule di varia forma (stellata, globosa, ecc.) distanti le une dalle altre, immerse in una sostanza di natura colloidale, cioè simile alla colla. La funzione di questi tessuti è di svolgere una azione di sostegno, di connessione e di riempimento tra un organo e l’altro. I principali tipi di connettivi sono: il connettivo lasso (es.: sottocutaneo), il tessuto cartilagineo (presente nella trachea, nel padiglione auricolare, nel naso, nelle articolazioni, ecc.), il tessuto adiposo (presente sotto la pelle e chiamato pannicolo adiposo), il tessuto osseo (che forma lo scheletro di quasi tutti i vertebrati).
Il tessuto muscolare consta di cellule filiformi che hanno la proprietà di allungarsi e di accorciarsi come un comune elastico. Di questo tessuto sono fatti i muscoli, organi attivi del movimento del corpo.
Il tessuto nervoso è costituito da cellule speciali, chiamate neuroni, che hanno la proprietà di ricevere e trasmettere gli stimoli e, pertanto, presiedono alla sensibilità del corpo. I centri nervosi: cervello, cervelletto, ecc. sono aggruppamenti di un enorme numero di neuroni.

N.B. Due particolari tipi di tessuto (con sostanza intercellulare liquida) sono il sangue e la linfa.

Hai bisogno di aiuto in Scienze per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità