Ominide 1778 punti

Con la formazione del nostro universo, circa 17 miliardi di anni fa, si sono formate miliardi di galassie e di stelle.
Le stelle sono degli agglomerati di materia che sono formate per il 75% di idrogeno e per il 20% di elio circa e da altri materiali. Le stelle sono corpi che brillano di luce propria in quanto grazie alle loro fusioni nucleari: un atomo di elio e tre di idrogeno si fondono, producono una grandissima forza ed energia che serve per tenere in vita la stella e che fa brillare la stella di luce propria. La stella quindi è un corpo celeste che brilla di luce propria. La luminosità di una stella si calcola in base alla luce che emette in un certo tempo, quella che percepiamo noi è relativa e non è corretta perché percepiamo più luce dalle stelle più vicine e meno dalle stelle più lontane che magari in realtà ne emettono molte di più.
Le stelle si possono classificare in base a due aspetti: alla temperatura e alle dimensioni che hanno:
- temperatura: le stelle più fredde sono rosse (dai 3000 ai 4000°)come Antares, in quanto più grandi sono le stelle, più energia e forza ci vuole per brillare di più, per arrivare a Iota, stella azzurra (da 11000 a 50000°) e fa parte delle stelle più calde.

- dimensioni: in base alla loro grandezza le stelle possono essere supergiganti, giganti, medie (come il sole) e nane.

Hai bisogno di aiuto in Scienze per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email