VIP 2446 punti

IL SISTEMA CIRCOLATORIO NEGLI ANIMALI

Il sistema circolatorio,assente nei poriferi e nei celenterati,compare negli anellidi .
In essi si presenta costituito da alcuni vasi,tra i quali i più grandi e ricchi di muscolatura pulsano e vanno considerati come cuori primitivi. Il sangue non circola sempre all’interno dei vasi,ma si sparge in ampi spazi tra i tessuti e per questo il sistema è detto aperto.
La funzione del sistema è simile a quella umana,dato che trasporta sostanze utili,sostanze di scarto e l’ossigeno per la respirazione.
Negli artropodi, come negli anellidi ,il sistema è aperto e un grande vaso fa da cuore.
Negli insetti il sistema circolatorio perde la funzione di trasporto dell’ossigeno,che è svolta totalmente dalle trachee. Pertanto il sangue degli insetti è incolore, in quanto totalmente privo del pigmento per il trasporto di ossigeno.
Nei molluschi il sistema,ancora di tipo aperto collabora al trasporto dell’ossigeno,realizzato grazie a pigmenti come l’emoglobina o l’emocianina.

Nei vertebrati il sistema è sempre chiuso ,il cuore è più complesso e nel sangue vi è l’emoglobina.
Il sistema primitivo e più semplice fra i vertebrati è quello dei pesci : ha un cuore diviso in due cavità,un atrio e un ventricolo. Il cuore spinge il sangue (venoso) verso le branchie ;qui il sangue cede anidride carbonica e si arricchisce di ossigeno. Il sangue divenuto arterioso ,giunge ai tessuti dove si realizza lo scambio gassoso con le cellule; quindi ricco di anidride carbonica ,e dunque venoso ,ritorna al cuore. Questo tipo di circolazione è detto semplice perché il sangue passa una sola volta per il cuore per completare il suo ciclo.
Negli anfibi compare una circolazione doppia,che si perfeziona nei rettili e infine nei mammiferi e negli uccelli,che sono dotati di un sistema circolatorio assai simile a quello umano.

Hai bisogno di aiuto in Scienze per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email