Ominide 8039 punti

Il rame e l'oro


Il rame (Cu) è un metallo già conosciuto dall'uomo primitivo che lo usò in lega con lo stagno per preparare il bronzo. In natura il rame si può trovare allo stato puro (stato nativo) oppure in diversi minerali: calcopirite, calcosina, cuprite, malachite, azzurrite (la malachite e l'azzurrite sono usate come pietre da ornamento). Le più importanti miniere di rame si trovano negli Stati Uniti, Canada, Cile, Congo, Rodesia e Russia.
Il rame è un metallo pesante, di colore rossiccio, ottimo conduttore di calore e di elettricità. Per queste sue proprietà viene usato nella fabbricazione di conduttori elettrici (fili per trasformatori, per impianti elettrici, ecc.). Il bronzo è una lega di rame e stagno; serve per statue, campane, cannoni, ecc. L'ottone è una lega di rame e zinco; serva per lastre, tubi, rubinetti, ecc.
L'oro (Au) è anch'esso un metallo già conosciuto dall'uomo primitivo. Si trova allo stato puro e si distingue per il suo colore giallo caratteristico e per la sua lucentezza che non viene mai intaccata dagli agenti atmosferici. E' un metallo nobile, appunto perchè non si ossida e non viene intaccato dagli acidi.
Gli Stati che producono maggior maggior quantità di oro nel modo sono: Unione Sudafricana, Unione Sovietica,Stati Uniti, Canada e Australia. L'oro è il metallo più malleabile che esista: può essere ridotto in fogli dello spessore di 1 micron. Viene usato per coniare monete e in oreficeria; ma poichè l'oro è troppo tenero, lo si usa in lega con il rame.
La purezza dell'oro si esprime in carati: l'oro puro ha 24 carati. Il tenore in oro di un oggetto si può esprimere anche in millesimi.
Hai bisogno di aiuto in Scienze per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email