gaiabox di gaiabox
Ominide 3551 punti

Secondo il loro iniziale schema teorico, i protoni, i neutroni e tutti gli altri adroni sono strutturati da tre "mattoni", chiamati quark e distinti in u (up, "su"), d (down, "giù") e s (strange, "strano"). Successivamente il modello è stato ampliato con altri tre quark: c (charm, "fascino"), aggiunto in seguito alla scoperta del mesone J/Ψ, b (bottom, "basso", o anche beauty, «bellezza"), aggiunto con la scoperta del mesone Y, e infine, nel 1995, t (top ,"alto" o anche truth, "verità"). Quest'ultimo è il membro più pesante della famiglia dei quark, con una massa circa 180 volte più grande di quella del protone.
Insieme alle sei differenti versioni (chiamate anche "sapori") di quark, esistono sei corrispondenti versioni di antiquark, indicate con i simboli u, d, c, s, b e t.
Gell-Mann introdusse il termine "quark" ispirandosi alla curiosa frase "Three
quarks for Muster Mark!" del romanzo Finnegans tvake diJamesJoyce.

Gli adroni come combinazioni di quark

È convinzione generale che i leptoni siano delle particelle elementari, non ulteriormente divisibili.
Gli adroni, invece, secondo il modello a quark e anche in base all'osservazione sperimentale del loro comportamento, possiedono una struttura interna che obbedisce a una semplice regola. Qualsiasi combinazione ottenuta applicando questa regola corrisponde a una particella nota e ogni particella, senza esclusioni, è individuata da una diversa combinazione.

Composizione a quark degli androni

Ogni barione è formato dalla combinazione di tre quark, ogni antibarione dalla combinazione di tre antiquark e ogni mesone dalla combinazione di un quark e di un antiquark.

Hai bisogno di aiuto in Scienze per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email