Pressione del peso dei liquidi
Qualsiasi liquido contenuto in un recipiente, avendo peso, cioè essendo soggetto alla forza di gravità, esercita sul fondo del recipiente una certa pressione. Tale pressione dipende dalla forma del recipiente?
Ciò si può provare procurandosi due recipienti di forma diversa e con il fondo della stessa dimensione. Al fondo di ciascun recipiente viene applicata una membrana di gomma e poi si versa dell’acqua, portandola al medesimo livello. Sollevando i due recipienti e osservando che la deformazione delle due membrane è uguale si può quindi concludere che la pressione sul fondo dipende soltanto dal livello del liquido e non dalla forma del recipiente.
È ovvio che la pressione di un liquido anche sulle pareti del recipiente cresce con la profondità.
In conclusione, un corpo immerso in un liquido è soggetto a una pressione uguale al peso della colonna di liquido sovrastante. Per esempio, a 10 metri di profondità, un corpo immerso in acqua subisce la pressione di 1 Kg su ogni centimetro quadrato della sua superficie: 1 Kg/cm2 (perché una colonna d’acqua avente la base di 1 cm2 e l’altezza di 10 metri, pesa 1 Kg). E a 100 metri di profondità la pressione è di 10 Kg/cm2; a 1.000 metri di profondità è di 100 Kg/cm2, e così via.
Ciò spiega il motivo per cui i sommergibili e più ancora le batisfere, hanno pareti metalliche robustissime, atte a sopportare le elevate pressioni che vi sono nelle profondità del mare. E ciò spiega inoltre il motivo per cui i nuotatori subacquei, durante le loro immersioni, non devono scendere al di sotto di una certa profondità.

Hai bisogno di aiuto in Scienze per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email