Ominide 71 punti
Questo appunto contiene un allegato
Planetario scaricato 0 volte

Planetario

Il planetario si utilizza per osservare un cielo artificiale sotto una cupola di 8 metri di diametro. Al centro della cupola si trova una specie di proiettore all’interno c’è una lampada circondata da una sfera bucata in corrispondenza delle stelle, questo proiettore è collegato ad un computer tramite cui si inserisce la data del celo che si desidera vedere.
Cosa abbiamo imparato??
- Il sole a mezzogiorno indica sempre il sud;
- Il sole durante il solstizio d’inverno sorge a sud-est e tramonta a sud-ovest quindi le ore notturne saranno di più di quelle diurne;
- Le prime stelle che si vedono la sera sono quelle più luminose;
- Le stelle non si trovano mai nello stesso punto tranne la stella polare che fa parte della costellazione del piccolo carro per trovarla prima bisogna individuare il grande carro e quindi se uniamo le ultime due stelle di questo e prolunghiamo la linea che le unisce verso l’alto la prima stella visibile a occhio nudo è la stella polare, che serve per individuare il nord;
- Un’altra costellazione importante è Cassiopea
- Nelle grandi città si vedono poche stelle a causa dell’inquinamento luminoso infatti ci sono molte più le stelle meno luminose i nostri occhi riuscirebbero a vedere circa 6000 stelle senza l’inquinamento luminoso;
- Orione è una costellazione autunnale è composta da stelle molto luminose Orione secondo la mitologia greca era un mostro cannibale
- Le stelle sono colorate ad occhio nudo non lo notiamo quando sono blu sono molto calde quando invece sono rosse sono molto fredde e vecchie;
- Sirio è una delle stelle più vicine al sistema solare, dista 10 anni luce, la sua immagine è vecchia di dieci anni quindi adesso potrebbe anche essere esplosa in una supernova a nostra insaputa;
- Aldevara è un’altra stella, rossa rappresenta l’occhio del toro, secondo la mitologia greca il toro sta proteggendo le pleiadi le 7 sorelle da Orione, fa parte delle costellazioni zodiacali
- Le stelle la notte sembra che si spostino da est verso ovest
- La Via Lattea è costituita da moltissime stelle tutte vicine che formano un chiarore appunto lattiginoso quasi una nebbia
Hai bisogno di aiuto in Scienze per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: come si fa il saggio breve? La guida completa