Ominide 8039 punti

La nebbia

Nella Pianura Padana, durante l'autunno e l'inverno, specialmente di sera e di notte, è frequente la nebbia. Che cos'è e come si forma?
La si può considerare come una nube molto bassa, a fior di terra. Infatti la nebbia si forma quando la condensazione del vapore acqueo avviene in vicinanza del suolo. Evidentemente essa può formarsi soltanto se nell'atmosfera vi è umidità realtiva molto alta.
Quando è fitta, la nebbia riduce notevolmente la visibilità e rappresenta un grape problema e un ostacolo alla navigazione aerea e marittima, e alla circolazione stradale degli autoveicoli.
La nebbia sporca, mescolata cioè ai fiumi, che ristagna sui grandi centri industriali, costituisce lo smog.
La pioggia è una precipitazione di gocce d'acqua che hanno un diametro superiore a 0,5 millimetri. Ma come si forma la pioggia?
Sapendo come sono costituite le nubi, puoi facilmente renderti conto e capire che quando una nube incontra una corrente di aria fredda, le sue minutissime goccioline di acqua si condensano in gocce grosse e pesanti che cadono sul suolo.

La quantità di pioggia che cade su una località si esprime in millimetri di altezza. Lo strumento che serve a misurare la quantità di pioggia caduta si chiama pluviometro. Se tale strumento registro anche su apposito nastro di carta, l'intensità e la durata della pioggia, prende il nome di pluviografo.

Hai bisogno di aiuto in Scienze per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email