leo3274 di leo3274
Ominide 101 punti

Com’è fatta la Luna?


La luna è l’unico satellite della Terra. È grande all’ incirca come il pianeta Mercurio il più piccolo del sistema solare. Le rocce presenti sulla Luna sono molto differenti da quelle presenti sulla Terra ma hanno una composizione chimica simile a quella del mantello terrestre. L’ origine della Luna non è chiaro ma l’ipotesi più accreditata è che si sarebbe formata da un insieme di frammenti del mantello terrestre, dopo l’impatto della Terra con un enorme asteroide che viaggiava nel sistema solare. La luna come tutti i satelliti naturali non produce luce propria ma riflette quella del sole. Non ha acqua né atmosfera: la gravità lunare è pari a circa 1/6 di quella terrestre ed è insufficiente a trattenere i gas atmosferici. L’ assenza di atmosfera fa sì che la Luna non abbia né le albe né i tramonti. Poiché la luce del Sole non viene diffusa il passaggio tra zone illuminate a non illuminate è netto. La mancanza di atmosfera (l'atmosfera solare è importante perché filtra la luce solare) spiega anche la forte differenza di temperatura:
-nelle zone illuminate la temperatura raggiunge anche i 110°
-nelle zone buie la temperatura scende fino a -150°

Il paesaggio della Luna


Il paesaggio della Luna è caratterizzato da crateri dovuti all’impatto di meteoriti, i più grandi hanno il diametro di circa 2500 km. I meteoriti arrivano interi alla Luna per l’assenza d’ atmosfera. Dalla terra sono visibili anche monti che possono arrivare a 9000 metri. La Luna visto che è priva di attività tettonica l’origine di questi monti è diversa da quella della Terra probabilmente queste enormi montagne si sono formate in seguito all’impatto con enormi meteoriti che hanno fatto sollevare i bordi delle voragini sul suolo lunare. Infine ci sono alcune zone più scure, chiamate mari lunari: il loro colore dipende da una diversa composizione delle rocce.

Le rocce della Luna


Gli astronauti che sono atterrati sulla Luna hanno raccolto circa 400 kg di rocce. L’analisi delle rocce ha rivelato che sono composte da frammenti di rocce ignee, da sferette vetrose e da particelle finissime dette polvere lunare. Nel suo insieme questo suolo si chiama regolite. Gli scienziati hanno scoperto che le rocce che formano i mari lunari sono basalti risalenti a 3 miliardi di anni fa. Visto che i basalti sono minerali vulcanici si pensa che debba esserci stata attività vulcanica. Infine c’ è un altro tipo di rocce che caratterizzano la zona chiara della Luna vista dalla Terra e si chiamano anortositi che sono molto rare sul nostro Pianeta.

I moti della Luna


Compie dei movimenti simultanei; tra i più importanti ne possiamo individuare tre:
• Moto di rotazione attorno al proprio asse
• Moto di rivoluzione attorno alla Terra
• Moto di traslazione, intorno al Sole assieme alla Terra

Le fasi lunari e le eclissi


Quando la Luna compie il moto di rivoluzione intorno alla Terra, la Luna cambia posizione rispetto al Sole, e la porzione di Luna a noi visibile aumenta e diminuisce di conseguenza. Le porzioni della superficie lunare visibili dopo prendono il nome di fasi lunari e si ripetono ogni 29 (,53) giorni. Un altro fenomeno determinato dal moto lunare sono le eclissi di Luna. Un eclissi è l’oscuramento temporaneo causato da un corpo celeste che copre la luce emessa da un altro corpo celeste. L’ eclissi avviene quando la Luna, la Terra e Sole si trovano sulla stessa linea. Ci sono due tipi di eclissi quella parziale e quella totale. Oltre all’ eclissi di Luna avviene anche quella di Sole che anch’essa può essere totale o parziale.

Le maree


Le maree sono ritmici innalzamenti del livello del mare che si verificano ogni 6 ore e questo è dovuto all’ attrazione gravitazionale della Luna.
Hai bisogno di aiuto in Scienze per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email