L'interno della Terra

La Terra al suo interno è così composta:
- crosta (che è solida);
- mantello esterno (che è solido);
- mantello interno ( che è in stato di fusione);
- nucleo esterno (che è in stato di fusione);
- nucleo interno (che è solido).
La crosta insieme al mantello esterno formano la litosfera.
Le discontinuità sono delle zone di cambiamento della composizione delle rocce. Esistono discontinuità principali e discontinuità secondarie. Le principali sono quelle che separano la crosta dal mantello e dal nucleo. Quelle secondarie sono quelle che separano il mantello in due parti o il nucleo in due parti. Le discontinuità sono state trovate osservando il comportamento delle onde sismiche, infatti queste vengono deviate dalla zona di discontinuità. Esistono diversi tipi di onde sismiche; alcune riescono ad attraversare completamente tutta la Terra, altre vengono deviate dalla zona di discontinuità. La crosta, quando la terra si è formata, ha iniziato a raffreddarsi, spezzandosi in 20 parti chiamate placche o zolle. Alcune placche sono formate da crosta continentale (Arabia), altre sono formate da una parte di crosta continentale e una parte di crosta oceanica, oppure soltanto oceanica. L'immagine di una zolla può essere:
- margine convergente;
- margine divergente;
- margini trasformi.
I margini convergenti sono anche margini di distruzione, infatti si ha la sovrapposizione dei due bordi uno sull'altro, con formazione di montagne e sono anche zone di terremoti in maniera opposta.
I margini divergenti sono zone di crescita e sono soprattutto le cosiddette dorsali oceaniche, infatti il magma continua a fuoriuscire e a consolidarsi allontanando le due sponde.
Nei margini trasformi si ha un movimento tra le due parti, senza sovrapposizione e senza accrescimento.

I terremoti

I terremoti sono dovuti a improvvise vibrazioni delle rocce all'interno della terra. Il punto da cui si origina un terremoto all'interno della terra viene chiamato ipocentro, mentre il punto sulla superficie terrestre, in corrispondenza della verticale, tracciata passando per l'ipocentro, viene chiamato epicentro. Dall'ipocentro partono dalle onde sismiche e precisamente partono due tipi di onde: le onde P, che attraversano tutti gli strati; e le onde S, meno veloci, ma che attraversano soltanto gli strati solidi. Dall'epicentro partono le onde superficiali.

L'idrosfera

Comprende tutte le acque presenti sulla terra; le acque possono essere:
- acque dolci;
- acque minerali;
- acque salate.
L'acqua che beviamo non è pura, ma è ricca di sali, perché l'acqua pura è insipida. Sull'acqua che beviamo viene fatto l'esame chimico e batteriologico; l'esame chimico serve per ricercare tutti i tipi di sali, mentre l'esame batteriologico serve per trovare l'ammoniaca, nitriti e nitrati: i primi due devono essere assenti completamente, infatti la loro presenza indica il contatto con fogne da poco tempo, mentre la presenza di nitrati indica il contatto con le fogne da molto tempo.
Hai bisogno di aiuto in Scienze per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Idrosfera (1)