Ominide 8039 punti

La giraffa


Questo animale, che forse hai già osservato visitando qualche giardino zoologico, si distingue per il suo collo lungo (collo che tuttavia è costituito da sole 7 vertebre, come quello dell'uomo e degli altri mammiferi).
La sommità della testa è distante dal suolo oltre 4-5 metri; mentre il garrese è alto 2,5-3,5 metri. Il maschio è più alto della femmina ed è il più alto mammifero che esista. La testa sembra allungata a motivo delle labbra assai pronunciate: le labbra e la lingua estensibile sono utili all'animale per afferrare i rami degli alberi e per strappare le foglie. Sulla testa inoltre si notano orecchie mobili e 2-3 sporgenze ossee.
Le zampe sono slanciate: quelle anteriori sono più lunghe di quelle posteriori, ragione per cui quando la giraffa vuole abbassare il collo e bere, deve prima divaricare le zampe anteriori. Lo zoccolo dei piedi è simile a quello dei bovini. La coda è lunga oltre un metro. Il peso del corpo oscilla tra 5 e 10 quintali. La sua velocità nella corsa è di oltre 50 chilometri orari.
La giraffa è muta. L'udito, la vista, l'olfatto sono assai sviluppati e le consentono di avvertire il pericolo dei nemici (leone e uomo) che si avvicinano.
E' un animale timido e inoffensivo. Di solito vive in piccoli gruppi di 2-3 individui. Passa la giornata ora brucando le foglie di acacia, ruminano il cibo ingerito. Di solito dorme stando in piedi.
Nelle savane dell'Africa orientale vive la giraffa reticolata il cui mantello è di un bel colore rosso nocciola elegantemente diviso in poligoni da linee bianche. Nell'Africa meridionale, invece, si trova la giraffa maculata con il mantello fulvo spezzettato da linee biancastre.
Hai bisogno di aiuto in Scienze per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email