Genius 17678 punti

Fusti delle piante

Per avere spazio, per trovare meglio luce ed aria, le piante hanno cercato di staccarsi da terra, di sollevare le loro foglie il più possibile; in altre parole, hanno formato una colonna che tiene sollevati il fogliame, i fiori e i frutti: il fusto
Il fusto prende nomi diversi a seconda della conformazione. La prima grande suddivisione deve essere fatta fra legnosi, erbacei e sotterranei. Innanzitutto si distingue il tronco dallo stipite; il tronco è il fusto legnoso con dei rami come nell’abete, il merlo, la quercia, ecc.. Se il fusto è legnoso, ma senza rami, si parla di stipite come nel caso della palma. Esistono anche fusti erbacei: il culmo, il caule ed il fusto a serbatoio. Il culmo è quello che si presenta come un robusto tubo, cavo all’interno come il grano, la segale ed i riso. Se il fusto è invece pieno, come nelle pianticelle erbacee coma il trifoglio o le margherite si ha il caule, chiamato anche gambo. Esistono anche fusti con funzione di serbatoio perché immagazzinano acqua di scorta come tutti i cactus o le piante grasse. Il fusto può essere molto alto come negli eucalipti o nelle sequoie oppure può essere talmente debole da non potersi nemmeno mantenere eretto. In questo caso, esso striscia sul terreno come quello delle fragole o può sostenersi attaccandosi ai sostegni per mezzo di foglie o ramoscelli trasformati in viticci: zucca, vite, fagiolo oppure avvolgersi ad altre piante per portarsi in alto (le liane nelle foreste tropicali. Ma non tutti i fusti si spingono verso l’alto. Molte piante hanno fusti sotterranei che vivono senza mai entrare a contatto con la luce del sole. Questi strani fusti sotterranei hanno l’aspetto di radici, ma non lo sono: di solito, si ingrossano ed accumulano sostanze di riserva che serviranno in primavera a nutrire i nuovi germoglio. Essi prendono il nome di rizoma, tubero e bulbo. Il rizoma, tipico degli iris o dei mughetti, è un fusto assai allungato ed interrato a poca profondità. Esso crerscee si allunga sotto terra, in senso orizzontale. Invece nella patata e nel tartufo si parla di tubero. Esso è un ramo che sprofonda nel terreno, si ingrossa ed accumula una sostanza formata soprattutto si zuccheri ed amido. La cipolla, l’aglio, il giglio, il tulipano ed il narciso presentano un bulbo. Ha l’aspetto di un fusto molto corto, avvolto e protetto da foglie a forma di squama, che contengono sostanze nutrienti.
Da segnalare infine, che i calcoli sulle resistenze dei materiali dimostrano che un fusto vuoto (es. culmi) è resistente quanto uno uguale e pieno (es. caule). Certe piante, infatti, usano il tubo vuoto con un’elasticità e d una resistenza molto superiore alle costruzioni dell’ingegneria edile dell’uomo. Prendendo come esempio il culmo di una spiga di grano, si nota che l’altezza è circa 500 volte il diametro di base, mentre nei grattacieli l’altezza non supera 11volte quella della larghezza della base.
Hai bisogno di aiuto in Scienze per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email