Francum di Francum
Ominide 41 punti
Questo appunto contiene un allegato
Funghi scaricato 1 volte

I funghi


Che cosa sono i funghi


I Funghi (o Miceti) costituiscono uno dei quattro regni eucarioti.
Possono essere di forma, colore e dimensione molto vari. Sono unicellulari (microscopici) o pluricellulari (macroscopici).
In questi ultimi notiamo quasi sempre la classica forma con gambo e cappello, inferiormente costituito lamelle o tubuli portanti le spore.

Dei funghi microscopici fanno parte anche le muffe e i lieviti.

Prima i funghi erano considerati piante. Successivamente è stato stabilito che il regno dei funghi è un regno a sé stante.
Nonostante la cellula sia simile a quella delle piante, non è provvista di cloroplasti, né tanto meno contiene la cellulosa nella parete cellulare. Infatti contiene la chitina, una sostanza presente negli insetti, nei crostacei e negli aracnidi.

Struttura del fungo


I funghi macroscopici sono formati da ife sotterranee, cellule disposte l'una dietro l'altra a formare dei filamenti. In certe specie, invece le ife sono cellule allungate e con diversi nuclei.
L'insieme delle ife è detto micelio, talvolta di pochi centimetri quadrati, talvolta lungo migliaia e migliaia di metri quadrati.
La parte emergente dal terreno è detta corpo fruttifero.
Quindi, se il micelio ha funzioni nutritive, il corpo fruttifero ha funzioni riproduttive.

Come si nutrono


I funghi sono organismi eterotrofi, ovvero, si devono procurare il nutrimento da soli. La nutrizione avviene per assorbimento: le ife contengono sostanze degradanti. I funghi quindi, prima digeriscono il nutrimento, poi lo assimilano.

Dove vivono e come si riproducono

I funghi amano ambienti umidi, specialmente le zone ombreggiate da alberi. Per riprodursi producono milioni di spore, cellule dormienti che in condizioni favorevoli si attivano. Questa è la loro riproduzione sessuata. Quella asessuata avviene tramite la frammentazione del micelio. Le spore si trovano sotto al cappello. Il corpo fruttifero dura solo pochi giorni, mentre il micelio, vero fungo, può durare fino a diversi anni.

Saprofiti


Quando si nutrono di organismi morti, sono detti saprofiti o decompositori.
Insieme ai batteri sono i decompositori per eccellenza: se non esistessero saremmo sommersi dai rifiuti.

Parassiti


Molti funghi sono invece parassiti, infestanti per le piante, al punto di portarle anche alla morte. Infestano anche il corpo umano creando così le micosi.

Micorrize


Oltre il 90% delle piante vive con un fungo, creando un vantaggio reciproco: i funghi ricevono carboidrati e vitamine, la pianta riceve più acqua e sali minerali per crescere allungare le radici.
Questa associazione è detta Micorriza.

I licheni


I licheni sono una simbiosi (consociazione) fra un fungo e un'alga unicellulare.
Il fungo riceve nutrimento e zuccheri dalla fotosintesi clorofilliana dell'alga, che riceve protezione dalla luce eccessiva dal calore. In caso di siccità si seccano del tutto sospendendo le funzioni vitali, che si riattiveranno alla minima umidità. Si definiscono organismi pionieri, poiché spesso si insediano in ambienti privi di vita. sono di dimensioni variabili, dai pochi centimetri a diversi metri. Sono considerati bio-indicatori della qualità dell'aria in quanto crescono solo in zone con aria pulita.

Classificazione


La classificazione dei funghi è in continua mutazione.
Notiamo comunque quattro diversi grandi gruppi: Zigomiceti (muffa del pane) Ascomiceti (lieviti e tartufi), Deuteromiceti (pennicillium, pennicillina), Basidiomiceti (funghi con gambo e cappello)
Hai bisogno di aiuto in Scienze per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email