Che cos'è la fisica



Il termine fisica deriva dal latino "physica" che significa natura e anche dal greco antico (τὰ) φυσικά che significa le cose naturali in lingua italiana. Per questo motivo il suo significato più logico è che essa sia la scienza della natura per eccellenza. Studia quindi tutti quei fenomeni che si verificano in natura, i quali sono concreti e che possono essere tangibili, misurati e anche quantificati mediante delle grandezze fisiche necessarie con l'obiettivo di decidere leggi e anche principi in grado di regolare i legami che possono sussistere con tra le grandezze medesime e le variazioni che le riguardano.

Ovviamente questo genere di obiettivo si raggiunge in particolar modo con l'applicazione pratica del metodo scientifico che serve per spiegare meglio uno specifico fenomeno. Dunque i principi e le leggi della fisica servono principalmente per definire una vera e propria teoria fisica di tipo prettamente deduttivo che parte dall'induzione sperimentale.

I campi di applicazione e le branche della fisica



La fisica studia i fenomeni nei quali non avvengono trasformazioni di sostanze, e ricerca le leggi che li regolano.
le branche della fisica sono:
-acustica:studia il suono. L'acustica (dal greco ἀκούειν, "udire") è quella branca della fisica che studia il suono, le sue cause - le onde di pressione -, la sua propagazione e la sua ricezione. In un'accezione più generale, l'acustica comprende anche lo studio degli infrasuoni e degli ultrasuoni, che non sono percepibili dall'uomo attraverso l'udito, ma si comportano - da un punto di vista fisico - nello stesso modo. Più in generale, si intende talvolta con acustica lo studio delle vibrazioni meccaniche nei mezzi materiali.

-termologia:La termologia è il settore della fisica che si interessa e studia i fenomeni termici, ovvero quei fenomeni in cui hanno una grande importanza la temperatura e il calore. Questa branca della fisica comprende lo studio:
-della generazione e propagazione del calore;
-dei fenomeni connessi con lo scambio di calore a temperatura differente;
-dei metodi e gli strumenti di misurazione della quantità di calore e dei vari calorimetrici;
-degli strumenti di misurazione della temperatura (termometria);
-delle scale di temperatura e le unità relative;
-delle relazioni esistenti tra i fenomeni termici e meccanici (termodinamica).


definizione di elettricità

-meccanica:studia i corpi in movimento e tale branca ha 3 branche:
-cinematica:studia studia solamente i movimenti e non considerando le cause;
-statica:studia le condizioni di equilibrio;
-dinamica:studia le cause dei movimenti;


-ottica:studia la luce.L’ottica è la branca dell'elettromagnetismo(l'ottica è anche una branca della fisica.) che descrive il comportamento e le proprietà della luce e l'interazione di questa con la materia (fotometria). L'ottica affronta quelli che sono chiamati i fenomeni ottici, da un lato per spiegarli e dall'altro per ottenere risultati sperimentali che le consentano di crescere come disciplina fenomenologica e modellistica. Esistono tre branche di ottica: l'ottica geometrica, l'ottica fisica e l'ottica quantistica.

-elettrologia: studia l'elettricità;

-magnetismo:studia l'attrazione tra due corpi;

-atomistica: è la branca della fisica che studia gli atomi.
Riguarda principalmente la disposizione degli elettroni attorno al nucleo e i processi mediante i quali tali disposizioni mutano.

per approfondimenti, vedi anche:
Studio della fisica - Introduzione

Di cosa si occupa la fisica
Hai bisogno di aiuto in Scienze per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email