Ominide 1576 punti

Il terremoto


Il terremoto, o anche chiamato sisma, è una vibrazione della crosta terrestre dovuta ad un'improvvisa liberazione di energia elastica nel suolo.
Tale vibrazione si propaga sotto forma di onde sismiche a partire dal sottosuolo per poi arrivare anche in superficie, indebolendosi progressivamente via via che ci si allontana dall'ipocentro. Se ne verificano almeno un milione all'anno sulla Terra (1 ogni 30 secondi), ma la maggior parte viene rilevata solo strumentalmente.
Sono frequenti ma non tutte le aree del globo sono soggette a fenomeni sismici.
Anche i terremoti si manifestano in fasce precise, dette aree sismiche e sono del tutto assenti nelle aree asismiche.
Le prime sono le zone geologicamente giovani ed instabili del pianeta (per esempio l'Italia), mentre le aree sismicamente inattive corrispondono a territorio geologicamente instabili e antichi del pianeta (per esempio la Russia).

L'ipocentro, o anche chiamato fuoco, è il punto di origine del sisma nel sottosuolo nel quale avviene la violenta e rapida liberazione di energia. In base alla profondità dell'ipocentro distinguiamo terremoti superficiali, intermedi e profondi.

L'epicentro è la proiezione sulla superficie terrestre dell'ipocentro. È il punto da cui parte la propagazione delle onde superficiali.

Hai bisogno di aiuto in Scienze per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email