sassa99 di sassa99
Habilis 671 punti

L’elettricità

Siamo talmente abituati a servirci dell’energia elettrica da non prestarle alcuna attenzione. La “scoperta” dell’elettricità non è recente ma si perde nella storia.
La leggenda narra che un pastore greco strofinò un pezzo di ambra, sostanza di vetro di colore giallo, sulla lana di una pecora forse per pulirlo. Appoggiata l’ambra per terra si accorse che questa attirava a se piccoli frammenti di legno. Il pastore provo a strofinare di nuovo il pezzo d’ambra su tessuti e pelli e vide che, dopo ogni strofinio acquistava la capacità di attirare corpi leggeri come foglie secche ecc..
Lo stesso fenomeno accade se strofiniamo una biro di plastica su una maglia di lana e poi la avviciniamo a dei pezzetti di carta.
Questa forza attrattiva è stata chiamata elettricità e deriva dalla parola greca elektron che significa appunto “ambra”. Sembra che questa parola sia stata coniata dal filosofo greco Talete.

La corrente elettrica

La corrente elettrica si ha quando le cariche elettriche scorrono senza interruzione ed in modo continuo in un conduttore.
Le particelle in movimento sono elettroni.
L’intensità di corrente elettrica (i) è la quantità di corrente che passa in un conduttore; essa rappresenta il numero di elettroni che attraversano un conduttore in un secondo.
Lo strumento che misura l’intensità di corrente si chiama amperometro.

Hai bisogno di aiuto in Scienze per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email