Ominide 8039 punti

Il cuculo e l'Aquila

Il cuculo è un uccello più piccolo del colombo, che giunge da noi all'inizio della primavera e riparte alla dine dell'estate. Ha colore grigio-cenere sul dorso e grigio-chiaro con strisce nere sul ventre. Vive nei boschi di collina e di montagna. Resta appollaiato sui rami, tra il fogliame, ma non si arrampica (pur essendo classificato tra gli uccelli rampicanti).
Il cuculo è noto principalmente per il suo caratteristico canto, cu-cu, e per le sue abitudini di vita. La femmina non fa il nido, ma depone furtivamente le uova, uno o due per volta, nel nido di altri uccelli: pettirosso, fanello, ciuffolotto, ecc. I proprietari del nido non si accorgono dell'inganno e, allorchè schiude, il piccolo cuculo viene imboccato dalla madre adottiva e in breve tempo diventa talmente robusto e prepotente da scacciare dal nido i fratellini adottivi e rimanere così solo a godersi la premure dei genitori adottivi. Essendo insettivoro, il cuculo deve essere ritenuto un uccello utile, anche se reca danno agli uccelli padderacei.

L'aquila reale viene ritenuta <il re degli uccelli> perchè domina incontrastata le alte montagne della catena alpina, degli Appennini e delle Isole. Per il suo aspetto fiero , il volo maestoso, la forza, l'aquila fu venerata dagli antichi Romani come simbolo di potenza. Il colore del piumaggio è bruno scuro.
Questo uccello ha circa due metri di apertura alare. E' fornito di potenti unghie ad artiglio, becco adunco, vista acuta, volo veloce: qualità utili per essere un rapace diurno. Le sue prede preferite sono: conigli selvatici, lepri, marmotte e, talvolta, anche piccoli camosci, piccoli stambecchi, capretti e agnelli. In marzo-aprile fa il nido su grandi alberi o su rupi scoscese, intrecciandolo di rami, foderandolo internamente di muschio e di piume. Di solito la femmina depone 2-3 uova che sono grosse più del doppio di un uovo di gallina. Difende coraggiosamente le uova e i suoi piccoli aquilotti da qualunque aggressione. L'aquila si adatta facilmente a vivere in cattività. Uccelli rapaci diurni, cioè simili all'aquila sono: il falco, il nibbio, l'avvoltoio, lo sparviero, ecc. La civetta, il gufo, il barbagianni, ecc. sono invece uccelli rapaci notturni perchè vanno a caccia soltanto di notte.

Hai bisogno di aiuto in Scienze per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email