Ominide 16920 punti

Come riconoscere le sostanze

Il riconoscimento di una sostanza può essere effettuato in due modi: esaminando le proprietà fisiche o effettuando sulla sostanza una trasformazione chimica. Lo stato fisico, l’aspetto, la durezza, la plasticità, l’elasticità sono alcune caratteristiche fisiche che già sono state analizzate in precedenza. Se lasciamo per troppo tempo la bicicletta in giardino, esposta alla pioggia e all’aria, vedremo presto comparire sui raggi delle ruote o sul manubrio una nuova sostanza, la ruggine. È avvenuta una reazione chimica; gli elementi chimici che costituiscono il manubrio (ferro), l’acqua e l’aria si sono combinati tra loro formando una nuova sostanza. Ogni giorno possiamo assistere a tantissime reazioni chimiche, che avvengono sia naturalmente, come la formazione della ruggine, sia artificialmente, come quando mettiamo una pastiglia effervescente nell’acqua. osservare le reazioni chimiche permette di riconoscere le sostanze, perché ognuna ha un comportamento proprio quando si combina con altre. Alcune reazioni chimiche:L’ossidazione è una reazione chimica in cui una sostanza si combina con l’ossigeno. La combustione è una ossidazione che avviene molto velocemente. Il legno che brucia produce calore, vapore d’acqua e ossido di carbonio. L’effervescenza è una reazione chimica che provoca la formazione di bolle di gas in un liquido. Quando combiniamo l’acqua con il bicarbonato e il succo di limone si generano bollicine di gas (ossido di carbonio). In tutte le bevande effervescenti è presente anidride carbonica. Le fermentazioni sono reazioni chimiche che trasformano alcune sostanze organiche (come zuccheri e amidi) in altre (come alcool e acido lattico). Il pane, le torte, il vino, la birra subiscono tutti processi di fermentazione.
Hai bisogno di aiuto in Scienze per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email