EMMA0 di EMMA0
Ominide 29 punti
Questo appunto contiene un allegato
Apparato digerente - Presentazione scaricato 0 volte

Assorbire è il passaggio delle piccole sostanze digerite nel sangue
Digerire significa spezzettare in piccole parti le macromolecole assunte con il cibo.
La digestione inizia dalla bocca, che viene aperta e chiusa dalla mascella, a cui si articola, la mandibola. La lingua è un muscolo volontario mobile che impasta il cibo. Il cibo ingerito riceve la saliva, viene portato alla temperatura ottimale ed è rotto dai denti, tra cui gli incisivi che lo tagliano, i canini che lo strappano, i premolari e i molari che lo triturano;
La saliva è prodotta principalmente dalle tre ghiandole salivari maggiori: la parotide, la più grande, la sottomandibolare e la sottolinguale.
La faringe è un canale che mette in comunicazione la gola con l'esofago. Rappresenta sia il primo tratto del tubo digerente – riceve infatti il bolo alimentare dalla bocca– che una parte delle vie aeree .

L'esofagoè la porzione del canale alimentare che dalla faringe arriva allo stomaco. Attraverso questo organo, passa il bolo alimentare proveniente dalla bocca e diretto allo stomaco. Il passaggio del bolo è facilitato dalla contrazione dei muscoli dell’esofago.
Nello stomaco il cibo viene rimescolato grazie ai succhi gastrici e alla pepsina, un enzima che agisce sulle proteine. Superiormente lo stomaco comunica con l'esofago tramite una valvola chiamata"cardias", mentre con l'intestino tenue mediante un’altra valvola, il piloro. Alla fine del lavoro del succo gastrico,il bolo prende il nome di chimo.
L’ Intestino tenue Lungo circa sette metri, si divide in tre porzioni (duodeno, digiuno e ileo). Le pareti interne sono ricoperte da mucosa e dai "villi intestinali", responsabili dell'assorbimento dei nutrienti.
Nell’intestino tenue si completa la trasformazione chimica del cibo, grazie a diversi succhi:
Il succo pancreatico che agisce sui carboidrati, sulle proteine e sui lipidi.
Il succo enterico, prodotto dal tenue, completa la digestione.
La bile prodotta dal fegato che contiene i sali biliari per la digestione dei lipidi.
L’intestino crasso (cieco,colon e retto) rappresenta la parte finale dell'intestino e dell'apparato digerente. La funzione dell'intestino crasso è quella di terminare la digestione con l’assorbimento. È lungo complessivamente circa 1,5 metri. Dall’ano vengono eliminate tutte le sostanze di scarto.
Pancreas Posizionato orizzontalmente,si trova nella parte superiore dell'addome. La secrezione esocrina del pancreas produce il succo pancreatico,ovvero un liquido al cui interno si trovano diversi enzimi per la digestione (lipasi, amilasi).
Il fegato è la ghiandola più voluminosa dell'organismo umano. Dal punto di vista della digestione, il fegato aiuta la trasformazione del cibo con l'emulsione dei grassi, la sintesi di glucosio, del colesterolo e dei trigliceridi, e controlla il metabolismo delle proteine. Nel fegato vengono anche immagazzinati glucosio, vitamina B12, ferro e rame.

Hai bisogno di aiuto in Scienze per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email