Ominide 1660 punti

Unità statistica

Quando viene osservato un fenomeno singolo,allo scopo di studiare il relativo fenomeno collettivo,l’oggetto dell’osservazione è l’unità statistica.
Si parla anche dell’insieme di tutte le unità statistiche oggetto di studio che è detta popolazione o collettivo statistico.
Qualsiasi insieme di oggetti o individui che costituiscono un fenomeno collettivo.
Nel definire con esattezza una popolazione è importante stabilire lo spazio e il tempo,vale a dire l’area geografica e l’intervello di tempo a cui si riferisce lo studio.
Un’altra importante distinzione riguarda la numerosità della popolazione o,la possibilità o meno di identificare tutte le unità statistiche che la compongono. Cosi si ha una popolazione finita quando le unità statistiche formano un insieme finito di elementi,sono etichettabili,cioè univocamente identificabili e distinguibili una dall’altra.

In tutti gli altri casi si parla di popolazione infinita.
Un esempio è quello delle api presenti in un alveare è evidente che su tratta di un numero finito di elementi ,ma non è possibile identificare ogni ape ed assegnarle ,di conseguenza,un numero identificativo.
Esso implica che tale popolazione non può essere definita, dal punto di vista statistico,finita.

L’indagine statistica e le sue fasi

Un’indagine statistica è lo studio di un fenomeno collettivo effettuato tramite la raccolta di dati che vengono poi elaborati in modo opportuno.
Secondo l’ISTAT le fasi in cui si articola un’indagine statistica sono sette:
1- Progettazione. In questa fase si definiscono gli obbiettivi della ricerca e si modellizza il fenomeno nella maniera più semplice possibile,ma senza banalizzarlo.
Vengono identificate la popolazione di riferimento e le unità statistiche da raggiungere,quindi sono pianificati i tempi e i costi di realizzazione dell’intera indagine.
Il costo è un vincolo fondamentale ,determinante per decidere se l’indagine riguarderà tutta la popolazione di riferimento o solo una parte.
2- Rilevazione. Riguarda l’insieme di operazioni che sono necessarie per raccogliere le informazioni sulle unità statistiche oggetto di analisi. In questa fase vengono rilevate le informazioni necessarie per l’indagine seguendo una delle tecniche di rilevazioni dei dati.
3-Registrazione. In questa fase i dati rilevati nella fase precedente vengono trasferiti su supporto informatico,in modo da poter essere elaborati.

4- Revisione e Codifica. In genere i dati immessi nella fase di registrazione presentano errori e incongruenze che devono essere corretti. La codifica invece riguarda la attribuzione di codici numerici alle varie risposte.
5-Elaborazione. Riguarda la definizione di tabelle e indicatori statistici finalizzati alla sintesi e interpretazione dei dati rilevati e,di conseguenza,del fenomeno analizzato.
6-Validazione. Si tratta di valutare se l’informazione può essere considerata consona alle finalità per le quali è stata prodotta.
7-Diffusione dei risultati. In questa ultima fase i risultati ottenuti vengono resi disponibili agli utilizzi finali.
I risultati possono essere diffusi direttamente dal produttore della ricerca o attraverso il coinvolgimento di altri canali.

L’indagine statistica può essere vista come un flusso di informazioni che circolano fra gli attori principali: l’elemento chiave è il questionario,strumento di comunicazione che facilità le interazioni fra “le tre R”,cioè ricercatore,rilevatore e rispondente.
Il committente fa le sue richieste. Il ricercatore progetta l’indagine e il questionario,che trasmette al rilevatore. Questi somministra il questionario al rispondente che a sua volta fornirò tutti i dati necessari per l’indagine. Il ricercatore utilizzerà i dati raccolti per le elaborazioni e preparazioni dei risultati,che verranno poi comunicati con dei report al committente.


Tecniche di rilevamento

La tecnica più diffusa è il questionario,appositamente strutturato nella fase di progettazione.
Il questionario è uno strumento di misura designato a raccogliere informazioni,ma costituisce anche uno strumento di comunicazione che facilita le interazioni fra il ricercatore,il rilevatore e il rispondente.

Si dice anche che il questionario è uno strumento standardizzato,nel senso che le domande sono identiche per tutti i rispondenti,in modo che le informazioni raccolte possano essere confrontabili fra loro.
Quando è presente il questionario si dice che siamo in presenza di una intervista quantitativa,in contrapposizione alla ricerca effettuata attraverso un’altra rilevazione molto usata in ambito sociologico che è l’intervista qualitativa.
SI tratta,di una conversazione provocata e guidata dall'intervistatore sulla base di uno schema flessibile e non standardizzato. La rilevazione dei dati può avvenire infine per osservazione diretta.

Hai bisogno di aiuto in Psicologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email