Ominide 8113 punti

Il gioco in età prescolare: tipologie e funzioni

Il gioco in età prescolare può essere di tipo individuale o sociale.
Il gioco individuale viene svolto in autonomia, invece, il gioco sociale viene svolto solitamente con il gruppo dei pari.
Il gioco sociale è fondamentale per lo sviluppo della competenza sociale, per acquisire la capacità di relazionarsi con gli altri, provare emozioni intense, modulare le proprie emozioni, interiorizzare regole (quindi va di pari passo con lo sviluppo morale), tollerare l’assenza del caregiver.
Invece, il gioco individuale, permette al bambino di maturare l’autonomia attraverso l’esplorazione dell’ambiente, di rielaborare le proprie esperienze relazionali, favorisce lo sviluppo cognitivo e del pensiero narrativo grazie ai monologhi. In particolare, il gioco solitario costruttivo favorisce la maturazione delle abilità di pianificazione, concentrazione, attenzione ed è fondamentale per la stima di sé e lo sviluppo del senso di autoefficacia. Un’altra tipologia di attività ludica, fondamentale in età prescolare è il gioco simbolico; esso permette di imparare a controllare l’ambiente e adattare la realtà ai propri bisogni, permette al bambino di sperimentare nuovi punti di vista e di rielaborare le proprie esperienze. Il presupposto per praticare il gioco simbolico è aver acquisito la capacità simbolica, ovvero la capacità di immaginare un oggetto assente.
Hai bisogno di aiuto in Psicologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email