Ominide 4862 punti

Definizione e classificazione delle Euristiche


Le Euristiche sono scorciatoie di pensiero in base alle quali si formulano giudizi partendo da informazioni limitate.

Possiamo distinguere varie tipologie di euristiche:
- euristica della rappresentatività: si tratta della tendenza a considerare il prototipo come unico elemento per formulare il giudizio, senza integrare le informazioni con l’effettiva diffusione del prototipo (esempi: bibliotecario; immigrati; femminista).
- euristica della disponibilità: consiste nella formulazione dei giudizi sulla base degli esempi che si hanno immagazzinati nella memoria (esempio sovrastima morti per omicidio versus tumore allo stomaco)
- euristica dell’accomodamento e dell’ancoraggio: consiste nella difficoltà di aggiustare le proprie valutazioni una volta che è stata inserita un’ancora di giudizio (esempi: tribunale, ONU), un aspetto rilevante è che l'effetto persiste anche con l’introduzione di ricompense economiche (quindi con maggiore motivazione).

- euristica della simulazione: più si attuano pensieri contro-fattuali (che consistono nell'immaginare esiti alternativi) più sono intense le reazioni emotive (esempi: areo; bronzo vs argento; schedina superenalotto)

Hai bisogno di aiuto in Psicologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email