Ominide 1796 punti

La Bambola Bobo


Nel 1961 Albert Bandura interessato da altri esperimenti i quali dimostravano che in parte l'apprendimento avveniva attraverso l'imitazione decise di verificare con l'esperimento della "bambola bobo" questo costrutto.

I partecipanti dell'esperimento furono dei bambini che gli sperimentatori divisero in tre gruppi.
Al primo gruppo furono mostrate delle scene in cui un adulto picchiava la bambola Bobo.

Al secondo gruppo si mostrano adulti che giocarono con delle costruzioni di legno senza considerare la bambola Bobo.
Il terzo gruppo non vide niente e i bambini furono inseriti nella stanza a giocare.
Dall'esperimento si vede che i bambini del primo gruppo misero in atto dei comportamenti aggressivi imitando quello che avevano visto fare dall'adulto nello specchio unidirezionale.
I bambini che non videro scene di violenza nei confronti della bambola non misero in atto alcun tipo di violenza.
Ciò che fu maggiormente sconvolgente ai ricercatori è che i bambini del primo gruppo i quali videro scene di violenza, non solo imitarono quei comportamenti ma andarono oltre, cercando nuovi modi per mettere in atto quel comportamento.
Se i bambini videro l'adulto tirare dei pugni alla bambola, quando loro entrarono nella stanza non solo diedero pugni essi stessi, ma anche calci e presero altri oggetti come palle e martelli per picchiarla.

Quello che Bandura volle dimostrare è come la visione di film violenti nei bambini possa portare a dei comportamenti violenzi in loro.
Hai bisogno di aiuto in Psicologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email