Prova Invalsi italiano 2019 primaria: come funziona e tutto sui risultati

Giulia.Onofri
Di Giulia.Onofri
test invalsi primaria italiano

Dopo aver dato il via lo scorso 3 maggio 2019 ai test Invalsi nella scuola primaria con la prova di inglese, ecco che oggi 6 maggio i piccoli studenti dovranno affrontare quella di italiano, per concludere poi il ciclo domani 7 maggio con quella di matematica.


Prove Invalsi italiano classi II: a che ora iniziano e quanto durano

Oggi la prova di italiano, iniziata alle ore 9:00 per tutte b]tutte le classi seconde della primaria.
La prova dura complessivamente 45 minuti (sono previsti 15 minuti aggiuntivi per tutti gli studenti con disabilità e DSA).
Alle ore 10:00 è consigliata una pausa che si conclude alle ore 10:15, orario in cui è previsto l'inizio della prova di Lettura della durata di 2 minuti.

Prove Invalsi italiano classi V: a che ora iniziano e quanto durano

Per tutti gli studenti delle classi V della primaria l'inizio del test è fissato alle ore 10:15 e la fine è prevista per le ore 12:30.
La durata complessiva della prova è quindi pari a 75 minuti (sono previsti 15 minuti in più per allievi disabili e DSA) a cui se ne aggiungono altri 10 dedicati al completamento di un questionario che raccoglie notizie sul contesto scolastico, extrascolastico e familiare.

Prove Invalsi italiano primaria: in cosa consistono

Il test consiste nella lettura di due brani a cui si accompagnano domande di comprensione sui relativi testi; sono presenti inoltre domande di riflessione sulla lingua italiana, a cui seguono anche quesiti più specifici sull’uso corretto della grammatica.
Le domande si presentano sotto forma di tre tipologie:
    • A risposta multipla (a crocette);
    • A risposta aperta;
    • Di completamento.


Prove Invalsi Italiano: cosa è possibile portare?

Gli studenti delle elementari alle prese con i test Invalsi, durante lo svolgimento delle prove, possono portare penne e matite per prendere appunti o scrivere in brutta, e anche una bottiglietta di acqua e uno snack per ricaricare le energie e fare merenda.
Non è invece assolutamente consentito l’uso di dizionari o strumenti tecnologici dotati di connessione Internet, come tablet o smartphone.

Prove Invalsi italiano: hanno voto?

I test vengono somministrati nel tradizionale formato cartaceo e hanno come scopo quello di fornire un semplice quadro di insieme sulla preparazione generale degli studenti più piccoli nelle diverse materie, per poter eventualmente intervenire e migliorare l'offerta didattica.
I risultati non saranno quindi materiale soggetto a votazioni ma soltanto uno strumento per visualizzare su scala nazionale le effettive competenze e conoscenze sulla lingua madre padroneggiate dagli studenti più giovani.

Prove Invalsi italiano: da chi vengono corrette e dove poterle consultare

Per i test Invalsi somministrati alla scuola primaria la correzione è affidata agli insegnanti che si avvalgono dell'uso di apposite griglie di valutazione. Per le classi campione la correzione necessita della presenza dell'Osservatore esterno del centro Invalsi attraverso una maschera elettronica in grado di leggere i risultati, e può essere svolta o il pomeriggio stesso della prova (6 maggio) o a chiusura del ciclo (7 maggio, dopo la prova di matematica).
Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di sapere chi sarà il prossimo ospite? Seguici e lo scoprirai!

20 novembre 2019 ore 15:30

Segui la diretta