Ominide 817 punti

La scuola

Ambiente obbligatorio, ci istruisce, forma il nst carattere, ci prepara alla vita.
Deriva dal greco e significa palestra (luogo dv si allena la mente).
In ambito sociologico è un istituzione, ovvero un insieme di leggi/regole che disciplinano la condotta di vita degli individui.
Che cosa sono le scienze umane?
Scienza: ciò che studia i fenomeni naturali.
Scienze + umane = studio dell’uomo.
Scienze umane sono scienze giovani. Prima di parlare di scienze umane si parlava di scienze naturali. Differenza tra s.umane e s.naturali è che cambia la prospettiva.
Discipline s.umane:
-psicologia – comportamenti e processi mente uomo
-sociologia – uomo all’interno della società
-antropologia – uomo e la sua cultura
-pedagogia – educazione delle new generazioni
Altre discipline studiano l’uomo come la geografia, la storia, la politica, l’economia…

Perché la psicologia è detta scienza?
Psicologia era la filosofia prima del 1879, qnd mundi fonda il laboratorio a Lipsia, facendo diventare la psicologia scientifica o sperimentale.
Qualsiasi disciplina x diventare scienza deve avere 3 caratteristiche:
- Linguaggio proprio
- Oggetto di studio ben definito
- Metodo
Qual è il metodo della psicologia?
Usa il metodo scientifico
Fasi:
1) osservazione (comportamento specifico di attenzione)
2) delimitazione
3) formulazione ipotesi (o teoria)
4) verifica ipotesi (teoria diventa scienza)
La teoria deve essere:
- Oggettiva: secondo me
- Universale : valida per tutti
La pedagogia.
Fa parte delle scienze umane ma a differenza delle altre risale all’antica Grecia. Deriva dal greco PAIDOS = fanciullo e AGO = condurre. Quindi prendere il fanciullo per mano e condurlo verso l’educazione.
Che cos’è l’educazione?
Deriva dal latino Ex = fuori e da duco = condurre ovvero condurre fuori la parte migliore di noi cioè il sapere. S.o.c.r.a.t.e. era il grande maestro della pedagogia occidentale e ha scritto le basi della pedagogia di oggi. Faceva partorire le menti dei ragazzi (maieutica).
La pedagogia in quanto scienza dell’educazione tenterà di superare le opposizioni presenti tra natura e cultura. La parola natura deriva dal latino Natus= nato. La cultura è l’insieme delle tradizioni del sapere tipiche di un determinato popolo che si tramandano alle generazioni future. Oltre a superare l’opposizione tra natura e cultura viene superata anche l’opposizione tra l’innatismo e l’empirismo.
L’innatismo è una corrente filosofica la quale sostiene che le idee dell’uomo sono innate. L’educatore deve far uscire dalle menti quello che già sappiamo.
L’empirismo è una corrente filosofica la quale sostiene che la mente dell’uomo è un tabula rasa che va riempita con l’esperienza.
La pedagogia ci dice che alcune cose le sappiamo già altre invece le impariamo con l’esperienza.
Educazione comprende varie dimensioni della vita dell’uomo:
- Biologica (adulto cura del piccolo)
- Psicologica ( mente k inizia a conoscere)
- Sociale (rispetto regole)
- Politica (intesa cm benessere della comunità)

L’importanza psicolo-pedagogica delle favole.
Le favole sn importanti x lo sviluppo cognitivo, relazione e morale del bambino. Favole (racconti immaginari). Non si può interferire nello sviluppo del bambino, xk deve seguire il suo naturale percorso. (es bambino no storie orchi). Le favole sviluppano l’immaginazione e hanno un significato allegorico ovvero dire una cosa al posto di un'altra.
L’identità.
Non nasciamo con un identità, ma la costruiamo nel tempo, in particolare con le relazioni – identità sociale, qualità relazionale.
Ervin goffman interpretiamo dei ruoli.
Ognuno di noi mostra un diverso aspetto di sé, a seconda del gruppo sociale a cui appartiene, pur mantenendo la nostra identità. Può accadere di tenere comportamenti o espressioni non adatte al ruolo che interpretiamo.
Self = identità sociale (quello e solo quello)
L’identità è:
- Fisica (volto)
- Psicologica (la nostra personalità: io – parte conscia, ciò che permette di entrare nella realtà con le regole e il sé è la percezione di essere sé stessi)

- Sociale (costruzione di noi stessi attraverso le interazioni con altre persone.) si costruisce gradualmente.
Le interazioni avvengono nella famiglia e in classe. La famiglia è un gruppo primario (interazioni faccia a faccia). La classe è un gruppo secondario. (no faccia a faccia). Un gruppo è un insieme di due o più xsne che interagiscono tra di loro x raggiungere uno scopo o un fine comune.
La società distingue gli individui per:
- Età (bambini, adolescenti, adulti, anziani)
- Genere (maschile e femminile)
Un altro elemento che determina l’identità sociale è la lingua, con la quale è possibile integrarsi con la società. Integrarsi significa far parte attiva della società. L’inserimento invece far parte del gruppo.

Hai bisogno di aiuto in Pedagogia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email