• La “Rinnovata” ha in sé delle caratteristiche riconducibili alle scuole europee. Questo è dovuto alla sua ideatrice, Giuseppina Pizzigoni, la quale era solita viaggiare molto all’estero. La Pizzigoni si occupa di migliorare il curricolo di studi, mediante un rinnovamento mirato alla sensibilità; la pedagogista, dunque, condivide due importanti affermazioni:


1. L’obiettivo della scuola è quello di introdurre le abitudini di vita, affinché il bambino impari a vivere nella società;

2. Bisogna fondare le proprie conoscenze su fatti reali e concreti;


• Dunque, la Pizzogoni ha intenzione di istituire un nuovo ambiente educativo, caratterizzato da un senso di tranquillità. Nella scuola elementare rinnovata, la pedagogista introduce il concetto di “scuola all’aperto”, poiché intende realizzare una scuola con giardini e spazi, all’aria aperta. Successivamente, l’ideatrice della “Rinnovata”, ha come obiettivo quello di eliminare la lezione sperimentale, portando gli alunni direttamente nell’ambiente studiato (senza portare l’esperienza agli alunni, in maniera passiva). Perciò, la “Rinnovata” si propone come un ambiente sereno, nel quale il primo anno di scuola rappresenta un momento di accoglienza.

Hai bisogno di aiuto in Pedagogia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità